Tragedia sfiorata a Reggio, detenuto tenta il suicidio

L'uomo salvato da un agente della polizia penitenziaria. La denuncia del Sappe: “La situazione dell’organico del Panzeri è peggiorata. Aspettiamo l’invio di risorse adeguate altrimenti metteremo in atto ogni forma di protesta”

22 luglio 2016
12:45
Condividi

Un detenuto nel carcere Panzeri di Reggio Calabria ha tentato il suicidio ed è stato salvato grazie all’immediato intervento della polizia penitenziaria che è riuscita ad evitare la tragedia.


Lo affermano, in un nota, Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe e Damiano Bellucci, segretario nazionale. «In questi giorni - dichiarano - la situazione dell’organico del Panzeri è peggiorata ancora di più a causa dell’invio di agenti, sovrintendenti ed ispettori ad Arghillà, scelta, questa, inopportuna e inadeguata da parte dei vertici locali e regionali. Già questa mattina abbiamo segnalato la questione ai vertici del Dipartimento, a Roma, e aspettiamo risposte adeguate, altrimenti metteremo in atto ogni utile forma di protesta. È stato anche spostato un dirigente sindacale del Sappe, senza il preventivo nulla osta, contravvenendo a norme contrattuali specifiche».

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio