Allarme furti a Catanzaro, esercenti esasperati: «Ci difenderemo da soli»

VIDEO | Nella settimana di Ferragosto, diversi sono stati gli episodi verificatisi nel quartiere marinaro. Cresce la paura tra i commercianti

di Luana  Costa
19 agosto 2019
12:08
12 condivisioni

È stato un Ferragosto al retrogusto amaro per alcuni commercianti del quartiere Lido a Catanzaro. Colpiti da una lunga serie di furti, l'ultimo dei quali consumatosi la notte tra lo scorso venerdì e sabato ai danni dello storico bar Centrale. «Un tizio che indossava un passamontagna ha divelto la porta d'ingresso facendo leva con una basola in cemento - racconta il titolare Marco Nicotera - Ha sfondato la porta ed è entrato». L'autore del furto, non ancora identificato, ha portato via un magro bottino, provocando però non pochi danni all'attività commerciale e sollevando non pochi dubbi sulla sicurezza degli esercenti nel quartiere marinaro.

 

«Non nascondo che già da qualche mese, spesso portavo via la cassa e facevo delle operazioni di difesa preventiva - aggiunge Francesco Pio Rizzo, titolare della Parafarmacia - Eravamo già stati allertati perchè sapevamo che c'era questo numero crescente di furti mentre il tasso di sicurezza sta diminuendo giorno dopo giorno a Catanzaro Lido». La notte precedente ad essere presa di mira è stata, infatti, una parafarmacia in viale Crotone. Un uomo ha sfondato la porta a vetri con un grosso masso guadagnando la via d'ingresso verso la cassa che ha portato via con facilità. «Ed è andato via con molta calma - racconta il commerciante». Arrestato qualche ora dopo dalla polizia è stato rimesso in libertà con la sola applicazione della misura dell'obbligo di firma: «È una cosa inquietante questa potrebbe spingersi a difendersi in modo autonomo. È una cosa che non dovrebbe succedere ma se siamo spinti a fare questo, allora lo faremo".

Luana Costa 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio