La Procura di Reggio Calabria fa i conti con la carenza di magistrati

Il Procuratore capo Bombardieri: «Alle visite di Conte e Salvini seguano provvedimenti seri»

giovedì 6 dicembre 2018
18:41
11 condivisioni

«Solo a Reggio Calabria su 48 giudici previsti dall'organico, ne mancano 11». A dichiararlo il Procuratore Capo di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri durante la conferenza stampa convocata per illustrare i risultati dell'operazione internazionale che ha portato a smantellare un sistema di narcotraffico gestito dalle cosche di San Luca.

 

«La sezione Gip del Tribunale, poi - ha aggiunto Bombardieri-  lavora con nove giudici su un organico previsto di 14. Un vuoto cui si aggiunge un'insufficienza organica delle forze di polizia giudiziaria nonostante polizia, carabinieri e guardia di finanza, che ringrazio per il lavoro che stanno facendo, abbiano destinato qui i loro migliori quadri investigativi. Lo dico senza polemica alcuna - sottolinea il magistrato - ma le visite del Ministro dell'Interno a San Luca e del Presidente del Consiglio qualche settimana addietro sono sicuramente il segno di una forte attenzione per la Calabria e per la pericolosità della 'ndrangheta, cui però devono seguire i provvedimenti necessari per raccogliere alla stessa altezza la sfida criminale di quella che si conferma come la più insidiosa delle mafie del mondo».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: