Catanzaro, il maltempo devasta il lido per disabili: pagherà il Comune

VIDEO | Ammontano a circa 15mila euro i danni provocati dall'ondata di maltempo delle ultime ore allo stabilimento balneare per persone con disabilità. Ad essere danneggiata in modo particolare la passerella automatizzata che il sindaco Sergio Abramo si è impegnato a ripristinare

di Rossella  Galati
17 luglio 2019
15:35
10 condivisioni

«Ieri mattina all’alba gli amici degli stabilimenti vicini ci hanno telefonato per avvisarci che il mare stava portando via tutto, anche quello che è il dispositivo più importante ovvero la passerella mobile Seatrac danneggiandola seriamente facendole fare una torsione innaturale, staccandola dagli ancoraggi». E’ stata seriamente danneggiata dal maltempo la passerella automatizzata dello stabilimento balneare Valentino Beach club di Catanzaro, la struttura della cooperativa sociale Zarapoti presieduta da Fabio Corigliano, in località Giovino, pensata per persone con disabilità. Un dispositivo molto costoso per la cui riparazione serviranno circa 10-15 mila euro.

Il brevetto

«E’ un dispositivo particolare che viene costruito artigianalmente – spiega Corigliano - ancora non è una produzione industriale, è formato da un binario che scende in mare, una parte elettronica e meccanica. Si tratta di un brevetto greco, l’azienda si trova precisamente a Patrasso». Un disagio enorme dunque per i clienti dello stabilimento che accoglie ogni anno ospiti provenienti da tutta Italia diventando simbolo di turismo accessibile. Fatto questo che non ha lasciato indifferente l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Sergio Abramo che poche ore fa ha assicurato un tempestivo intervento per riparare a proprie spese i danni registrati. «Ringraziamo l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Sergio Abramo che sin dall’inizio nel 2016 è sempre stato molto vicino a questa realtà e alla cooperativa Zarapoti – aggiunge il presidente -. Ci siamo attivati immediatamente per ripristinare il servizio che comunque rimane inalterato grazie all’utilizzo delle sedia Job che abbiamo in dotazione e grazie anche alle maestranze che si sono adoperate per rimettere tutto a posto nella giornata di ieri».

L'impegno del Comune di Catanzaro

«Tutti i clienti che usufruiscono della passerella stiano tranquilli: nel più breve tempo possibile la metteremo in sesto grazie all’aiuto dell’amministrazione comunale – ha assicurato il vicepresidente della cooperativa Anfosso Ampelio -. Il nostro pensiero va soprattutto a loro, il resto diventa marginale. Ci hanno emozionato tantissimo i numerosi commenti e messaggi ricevuti sui social da parte di amici, conoscenti e non, che ci hanno manifestato la loro vicinanza. Fa piacere sentire il calore delle persone in un momento di difficoltà perchè, come diciamo sempre, la realtà del Valentino Bach non è un bene solo della cooperativa ma dell’intera città di Catanzaro, di tutto il territorio, di tutta la regione e anche oltre». «Il Comune di Catanzaro riparerà a proprie spese la passerella attraverso l’acquisto dei pezzi necessari per ripristinare, nel più breve tempo possibile, l’innovativo sistema mobile che collega direttamente la spiaggia con il mare – ha assicurato il sindaco Sergio Abramo -. Una risposta immediata e concreta all’appello di aiuto lanciato dai gestori dello stabilimento che deve continuare a rappresentare un modello positivo ed un punto di riferimento d’eccellenza, dal punto di vista dell’immagine e dell’indotto economico e produttivo, per il nostro territorio». 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio