Omicidio Ronzello, 30 anni di carcere ai fratelli Sorgiovanni

Il commerciante di Monasterace fu ucciso a colpi di fucile nell'aprile 2010. I due imputati hanno scelto il rito abbreviato

di Redazione
venerdì 27 luglio 2018
16:30
1 condivisioni
La scena dell’omicidio Ronzello
La scena dell’omicidio Ronzello

Il tribunale di Locri ha condannato i fratelli Remo e Maurizio Sorgiovanni alla pena di 30 anni di carcere ciascuno per l’omicidio di Angelo Ronzello, il commerciante di mangimi assassinato a colpi di fucile a Monasterace nell’aprile 2010. I due hanno scelto di essere giudicati in abbreviato, il rito che prevede lo sconto di un terzo della pena. La sentenza del Gup conferma quanto invocato dalla pubblica accusa, che in sede di requisitoria aveva chiesto il massimo della pena.

 

Secondo quanto ricostruito, Ronzello fu ucciso perché aveva "osato" chiedere il pagamento di una fornitura di mangimi da 40 mila euro in aggiunta alla sua volontà di affrancarsi da ambienti criminali.

 

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: