Escalation criminale nel Vibonese, ennesima intimidazione ai danni di un’impresa

Alla ditta che sta eseguendo i lavori di ristrutturazione della case Aterp di Soriano recapitati benzina e cartucce. Il titolare già raggiunto da colpi di pistola alle gambe e oggetto di innumerevoli avvertimenti 

di S. M.
venerdì 11 gennaio 2019
13:38
2 condivisioni

Ancora un chiaro messaggio intimidatorio ai danni di un’attività imprenditoriale nel Vibonese. Una tanica contenente benzina e una busta da lettere con dentro 2 cartucce di fucile a pallettoni, sono state ritrovate, a Soriano, davanti alla porta dell’ufficio di cantiere della società Itec Srl, impegnata nei lavori di ristrutturazione dei fabbricati Aterp in via Giardinieri. Si tratta dell’ennesima intimidazione all’indirizzo della ditta che ha sede legale a Vibo Valentia, di proprietà diAntonino Chiaromonte, 55enne imprenditore edile di Triparni. L'uomo è stato, in passato, anche raggiunto da colpi d'arma da fuoco mentre si trovava in un bar di Vibo e ha sempre denunciato i suoi estorsori costituendosi parte civile nei procedimenti che lo vedevano parte lesa, ribadendo in aula le accuse. Anche in questo ultimo caso l’atto intimidatorio è stato prontamente denunciato alla Stazione Carabinieri di Soriano che hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili del grave gesto. Si allunga di conseguenza, l'elenco degli atti intimidatori messi a segno nei primi giorni dell'anno e che solo nelle ultime 48 ore ha registrato azioni criminali nei confronti di una tabaccheria, di una rivendita di materiale edile e della sede del corriere Bartolini, tutti siti nella zona industriale di Vibo Valentia.

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: