‘Ndrangheta, il ministro Lamorgese: «Prima nel narcotraffico mondiale»

La responsabile degli Interni in audizione in commissione antimafia: «Resta la più pericolosa»

di Redazione
30 ottobre 2019
11:30
17 condivisioni
Luciana Lamorgese
Luciana Lamorgese

La ‘ndrangheta resta «probabilmente la mafia più pericolosa in campo nel nostro Paese in questa fase storica». Lo ha ribadito il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, in audizione davanti alla commissione Antimafia.

 «Le indagini – ha premesso il ministro - confermano la struttura verticale dell’organizzazione, fortemente strutturata su base territoriale, con articolazioni su più livelli ed organismi di vertice che si avvalgono del rispetto di usanze e ritualità consolidate in un connubio del tutto peculiare tra arcaicità e modernità». Rimane «forte la propensione all’internazionalizzazione delle attività, soprattutto con riferimento agli interessi criminali che collegano l’Europa e il Sud America» e si consolida «il primato nel narcotraffico mondiale».

 

I soldi derivanti dal commercio delle sostanze stupefacenti, dalle infiltrazioni negli appalti pubblici e dalle estorsioni vengono «reinvestiti nel circuito dell’economia legale» mentre «si amplia il raggio di azione in territori lontani da quelli di origine, in regioni ritenute fino a poco tempo fa esenti dalla sua presenza, come Emilia Romagna, Piemonte e Lombardia».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio