'Ndrangheta, minacce al giornalista Michele Inserra. Disposto il servizio di protezione

Michele Inserra, nel marzo 2015, aveva subito minacce e intimidazioni a Terni, a seguito di un’inchiesta da lui condotta sulla ‘ndrangheta in Umbria

di Redazione
27 novembre 2015
19:27
Condividi

La deputata di Scelta Civica, Adriana Galgano durante la discussione, in commissione Affari costituzionali, dell'interrogazione presentata, insieme alla collega Claudia Pinna, sul caso delle minacce della 'ndrangheta subite a Terni dal giornalista Michele Inserra, vista la gravità delle intimidazioni subite ha sollecitato la prosecuzione del servizio di protezione cui è sottoposto già il cronista: “La situazione delle infiltrazioni mafiose in Umbria è molto seria ed è positivo che il Governo ne sia consapevole. Tuttavia, proprio la gravità del fenomeno necessita di una risposta forte e quindi chiedo che venga potenziata l'azione della Direzione distrettuale antimafia che svolge un ruolo fondamentale per contrastare gli illeciti della criminalità organizzata perpetrati nella nostra regione".

 

A rispondere alla parlamentare è stato il sottosegretario agli Interni, Domenico Manzione che ha garantito la prosecuzione delle attività "per salvaguardare i cittadini umbri e il loro territorio da ogni tentativo di infiltrazione da parte delle organizzazioni criminali". Il Ministero dell'Interno, ha infatti assicurato che "i Prefetti di Reggio Calabria e Napoli hanno disposto l'attivazione di un servizio di vigilanza presso l’abitazione calabrese di Inserra e quella campana dei suoi familiari".

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio