OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.

Morì dopo lite a Botricello, condannato 27enne

I fatti si verificarono il 21 luglio scorso sulla statale 106. Il ferroviere spirò dopo 23 giorni di coma

di Redazione
venerdì 25 maggio 2018
19:55
5 condivisioni

E' stato condannato a cinque anni e quattro mesi di reclusione Angelo Viscomi, di 27 anni, residente a Belcastro, accusato di omicidio preterintenzionale. La sentenza e' stata pronunciata oggi, al termine del processo celebrato con il rito abbreviato nel tribunale di Catanzaro. Alla pena si aggiunge il risarcimento del danno alla parte civile che sarà quantificato in altra sede. Al centro del procedimento, una lite avvenuta in strada il 21 luglio dello scorso anno, quando sulla statale 106, nel territorio di Botricello, Viscomi avrebbe colpito Salvatore Gidari, ferroviere di 56 anni, deceduto dopo ventitré giorni di coma.

 

La sentenza e' stata pronunciata dal giudice per l'udienza preliminare Carmela Tedesco, davanti al pubblico ministero Graziella Viscomi. Gli avvocati delle parti erano Aldo Casalinuovo per i familiari della vittima, Piero Funaro e Gregorio Viscomi per l'imputato. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Stazione di Botricello e della Compagnia di Sellia Marina, tutto sarebbe avvenuto durante una lite per una semplice precedenza, con conseguenze tragiche per il ferroviere, morto dopo ventitré giorni di coma. L'uomo aveva battuto violentemente la testa dopo essere stato colpito da un calcio sferrato da Viscomi. (AGI) 

 

LEGGI ANCHE: Botricello, morì dopo lite stradale. Nuova accusa per l’indagato

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: