Medici pronto soccorso, annullata l'esclusione di una candidata al concorso

Una partecipante aveva impugnato la delibera dell'ospedale Pugliese di Catanzaro. Il Tar ha riconosciuto l'equipollenza del titolo accademico

di Luana  Costa
giovedì 7 febbraio 2019
11:06
9 condivisioni

Dovrà essere annullata la delibera di ammissione dei candidati al concorso indetto dell'azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro per reperire quattro medici da destinare all'unità operativa d'Accettazione e d'Urgenza. Non è una novità che il pronto soccorso del Pugliese, sempre oberato da richieste di cure provenienti dall'intero territorio provinciale e non solo, sia sprovvisto di personale medico e infermieristico in grado di soddisfarle. Proprio per questa ragione il management aziendale aveva predisposto una apposita procedura concorsuale per assumere quattro medici da destinare al presidio di prima emergenza.

 

E però la delibera d'ammissione è stata impugnata da una candidata che ha contestato dinnanzi al Tribunale Amministrativo regionale la sua esclusione. In particolare, Ilaria Macri, difesa dagli avvocati Crescenzio Santuori e Luana Posella, ha infatti sostenuto che la specializzazione in Medicina Interna, indirizzo Medicina d’Urgenza, conseguita all’Università degli studi di Messina fosse un titolo equipollente ai requisiti richiesti nel bando che, a parere della commissione d'esame, era invece valsa la sua esclusione.

 

"Il ricorso appare manifestamente fondato" ha confermato la seconda sezione del Tar. "Atteso che la specializzazione in Medicina Interna conseguita dalla dottoressa Macrì è da ritenere senza meno equipollente alla specializzazione nella disciplina oggetto del concorso, Medicina d’Accettazione e d’Urgenza, ciò che vale a soddisfare il requisito di partecipazione". ll ricorso è stato, dunque, accolto e la delibera di ammissione dei candidati annullata nella parte in cui dispone l'esclusione della candidata.

 

Luana Costa 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: