Nel solo mese di luglio arrestati quattro sindaci in Calabria

Si tratta dei primi cittadini di Palizzi, Aieta, Cortale e Guardia Piemontese. I reati contestati sarebbero stati commessi in relazione a fatti riguardanti l'attività degli enti locali di cui era affidata loro la gestione

di Redazione
lunedì 30 luglio 2018
16:29
78 condivisioni
Walter Scerbo, Gennaro Marsiglia, Francesco Scalfaro e Vincenzo Rocchetti
Walter Scerbo, Gennaro Marsiglia, Francesco Scalfaro e Vincenzo Rocchetti

Con l'arresto stamattina del sindaco di Guardia Piemontese, Vincenzo Rocchetti, accusato di peculato e falso ideologico e materiale in atto pubblico, salgono a quattro i primi cittadini calabresi finiti in manette solo nel mese di luglio. Gli altri sindaci calabresi arrestati sono, in ordine cronologico, quelli di Palizzi (Reggio Calabria), Arturo Walter Scerbo (6 luglio, ora rimesso in libertà); di Aieta (Cosenza), Gennaro Marsiglia (5 luglio) e di Cortale (Catanzaro), Francesco Scalfaro (12 luglio). I reati contestati ai quattro sindaci, tra l'altro, sarebbero stati commessi nella qualità di primi cittadini in relazione a fatti riguardanti l'attività degli enti locali di cui era affidata loro la gestione. Su due dei sindaci arrestati, quelli di Guardia Piemontese e di Aieta, le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Paola, mentre su quelli di Palizzi e di Cortale hanno proceduto, rispettivamente, le Procure di Locri e di Reggio Calabria.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: