Apprezzamenti a ragazze finiscono in maxi rissa a Lamezia

La Polizia ha denunciato sette persone per reati di rissa aggravata e lesioni personali. Necessario anche l’intervento degli uomini della Guardia di Finanza e dei Carabinieri per calmare gli animi

di T. B.
3 aprile 2019
13:41
Condividi

Sarebbe scattata per degli apprezzamenti a delle ragazze la rissa avvenuta qualche notte fa in un bar di Lamezia e per le quale sono state denunciate in stato di libertà sette persone per i reati di rissa aggravata e lesioni personali. Si tratta di B.D. di 26 anni, B.R. di 36 anni e B.A. di 35 anni, tutti con precedenti penali, quali reati contro il patrimonio, furti aggravati e danneggiamenti. Denunciato anche P.L. di 63 anni, con precedenti di polizia per furto aggravato, rissa e oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale, B.G. di 25 anni, M.A. di 26 anni e A.F. di 27 anni.

 


Ad allertare gli uomini della Polizia di Stato, al comando del dirigente Alessandro Tocco, una telefonata giunta alla Sala Operativa. Quando una volante è arrivata sul posto, spiega una comunicato della Questura, i militari hanno riconosciuto tre soggetti di etnia rom appartenenti alla comunità di Scordovillo, che inveivano contro un gruppo di persone all’interno del bar.

 

Nello stesso frangente all’esterno giungevano altri rom, che davano appoggio agli altri tre. Considerata la situazione si è reso necessario l’ausilio di altri equipaggi anche della Guardia di Finanza e dell’Arma dei Carabinieri. Le indagini di polizia giudiziaria immediatamente avviate hanno poi permesso di ricostruire integralmente quanto accaduto individuando con certezza e identificando tutti i responsabili della rissa e delle aggravanti, dopo aver sentito tutte le persone coinvolte nella rissa, i testimoni ed analizzato le immagini delle telecamere di videosorveglianza.

 


La rissa era sorta per futili motivi, dovuti ad alcuni gesti ed apprezzamenti rivolti a due ragazze presenti nel locale. Iniziata davanti al bancone del bar la rissa sarebe proseguita in un’area esterna coperta e adiacente allo stesso bar, dove i soggetti di etnia rom hanno usato e lanciato oggetti, sedie, vasi e bicchieri.

 

Uno di questi è stato lanciato con tale foga da colpire un dipendente del bar, causandogli delle lesioni e, quindi la necessità dell’intervento dei sanitari del 118.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

T. B.
Giornalista

Lametina, laureata in Scienze della Comunicazione con indirizzo Giornalismo alla Lumsa di Roma, Tiziana Bagnato ha sempre affiancato la carta stampata all’ambito televisivo. Dopo aver lavorat...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio