Lamezia, a decorare la città per Natale ci pensano gli immigrati

Per il terzo anno consecutivo, gli ospiti del centro Malgrado Tutto lavorano legno e materiali di riciclo per creare simpatici animali  e non solo che vanno ad abbellire strade e rotatorie 

di Tiziana Bagnato
venerdì 7 dicembre 2018
13:26
228 condivisioni
Immigrati al lavoro per realizzare le decorazioni natalizie
Immigrati al lavoro per realizzare le decorazioni natalizie

Si esprimono ancora con qualche difficoltà in italiano ma nel lavorare il legno, dipingerlo e trasformarlo in creature fantastiche che sistemano nelle strade e nelle rotatorie cittadine non incontrano alcuna difficoltà. Anche quest’anno sono gli immigrati della cooperativa Malgrado Tutto a decorare Lamezia Terme. Una città che, ad un anno dallo scioglimento, non può nemmeno permettersi il lusso di avere delle luminarie.

 

Il bando pubblicato dai commissari prevede che un periodo temporale minimo, che va dal 21 dicembre al sei gennaio, quindi proprio a ridosso del Natale. Un contentino che ha lasciato con l’amaro in bocca tanti. Al momento le uniche decorazioni natalizie in città sono quelle dei privati e quelle di cui si occupa gratuitamente la cooperativa.

 

In un capannone di Località Pian Del Duca dove ha sede la cooperativa e il suo centro straordinario di accoglienza, sotto la guida di un esperto falegname, vengono realizzati panda, canguri, pinguini, tassi, cani e tanti altri animali ma non solo. Già lo scorso anno sono venuti in tanti a vedere anche da fuori Lamezia i simpatici animali di legno realizzati nelle strade e nelle rotatorie. Più di un migliaio quelli trafugati. Quest'anno gli animali sono stati inseriti in delle staccionate in legno. Nei prossimi giorni verranno realizzati tre presepi, uno per ogni ex comune: Nicastro, Sambiase, Sant'Eufemia.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Tiziana Bagnato
Giornalista
Lametina, laureata in Scienze della Comunicazione con indirizzo Giornalismo alla Lumsa di Roma, Tiziana Bagnato ha sempre affiancato la carta stampata all’ambito televisivo. Dopo aver lavorato nell’emittente regionale Calabria Tv e per diversi anni per il quotidiano Calabria Ora, poi L’Ora della Calabria, è approdata nell’emittente St Television e sul quotidiano Il Garantista di cui è ancora firma. 

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: