Arriva San Valentino, LaC lancia la campagna dedicata agli innamorati

VIDEO | La festa dell'amore romantico ispira l’ultima iniziativa del Gruppo Pubbliemme che vuole esaltare il sentimento più nobile in un momento in cui spesso prevale l’odio e il rancore

di Monica La Torre
lunedì 11 febbraio 2019
17:23
26 condivisioni

«L'amore, per il cuore umano, è più naturale dell'odio», professava Nelson Mandela. «Gli uomini», amava ripetere il leader sudafricano, «imparano a odiare: e se possono imparare a odiare, possono anche imparare ad amare ».

E la centralità del sentimento principe delle nostre vite, è anche il principio ispiratore della campagna ideata dal network LaC-Gruppo Pubbliemme, per celebrare la più romantica delle festività: quella di San Valentino, che il 14 febbraio celebra gli innamorati di tutto il mondo.

 

Innamoriamoci

LaC, da oggi e sino al giorno fatidico, indosserà il suo abito più romantico. "Il network dei calabresi" si trasforma ne "Il network degli innamorati". Un “esercito di cuori” è pronto per invadere pacificamente i canali del digitale terrestre, le testate on line, le pagine social. Tv, web e social targati LaC si aprono all’amore e omaggiano la sua festa. Lo spot emozionale racconta la più alta mission aziendale: quella di amare e valorizzare ciò che la circonda. Insomma, una grande campagna: per idearla, lanciarla, promuoverla, il network ha impegnato tutte le sue risorse creative, dall’outdoor alla produzione di contenuti video, dai post social all’identità visiva.

 

La più bella della festa

«LaC ha inteso rivolgersi agli innamorati del tempo, delle cose, delle persone, della Vita», ha dichiarato Domenico Maduli, Presidente del Gruppo Pubbliemme, «specie quelli che amano la Calabria. È lei, la nostra regione, a rappresentare la più bella della festa, e a meritare questo affetto. Una terra che ha bisogno di uomini e donne che tornino a volerle bene, che siano capaci di riservarle un rispetto nuovo e più profondo, fatto di responsabilità, attenzioni, e, perché no-, anche e soprattutto tenerezza».
«Viviamo una terra di passioni, la cui bellezza deve farci tornare a battere il cuore come degli adolescenti» ha quindi sottolineato il Presidente. «il San Valentino targato LaC è tutto per lei. Vuole emozionare, ma anche ispirare. Vuole far sorridere, e rendere omaggio, al tempo stesso, al più nobile dei sentimenti. L’amore è tutto: e per questo, va celebrato, con ogni mezzo».

 

Lasciamoci emozionare

L’iniziativa si iscrive nel solco delle tante campagne di sensibilizzazione pensate dal Gruppo Pubbliemme, ed espresse attraverso LaC, lanciate sin dai primi mesi di vita del network in concomitanza con le festività. Obiettivo, sollecitare i calabresi a riflessioni di carattere etico, sociale e civile. da riverberarsi anche sulla magnifica terra che ci circonda.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Monica La Torre
Giornalista
Monica La Torre, padre calabrese e madre umbra, nasce a Tropea 50 anni fa. Nenache cinquenne, è costretta da un destino avverso ad emigrare in una ridente cittadina tra Assisi e Spoleto, nel regno di Don Matteo. Passa gli ultimi 46 anni a lamentarsi per questa sorte ria, senza riuscire a trovare una scusa valida per ri-trasferirsi. Di mestiere fa la nostalgica. Nei ritagli di tempo si è laureata, ha cambiato un numero imprecisato di lavori, ha imparato a memoria le uscite della Salerno Reggio Calabria, attraversato a nuoto lo stretto di Messina, rovinato la giovinezza con vent'anni di partita IVA. Senza merito alcuno, è circondata di persone belle, che ne sopportano il pianto greco da emigrata inconsolabile. E' malata di mare ed happy hour. Tutti sanno che convive con due vizi innominabili. Quella cosa con la quale non si mangia chiamata: ARTE, e quella cosa che in Calabria è meglio dimenticare, chiamata: NATURA. Crede che la bellezza salverà il mondo, ma non il suo, perché la rivoluzione delle coscienze avverrà 24 ore dopo il suo trasferimento "altrove". Non per questo, si incazza di meno con le "capre". Non ha avversione per il denaro: è il denaro che ne ha per lei.  

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: