Due intimidazioni a Gioia Tauro nella notte, il sindaco: «La città reagisca»

I due casi riportati dal primo cittadino Aldo Alessio. Nel mirino della criminalità, l’abitazione di una docente e la società Iam

di Redazione
24 settembre 2019
14:13
20 condivisioni
Gioia Tauro
Gioia Tauro

Non si fermano le intimidazioni nella Piana di Gioia Tauro. A rendere noti gli ultimi due episodi avvenuti nella città del Porto, il Comune. Il sindaco Aldo Alessio, tramite una nota stampa, ha stigmatizzato la scia di violenza che sta caratterizzando il comprensorio reggino. La prima intimidazione, in particolare, è stata subita da una docente della scuola media Pentimalli. Ignoti, nella notte, hanno dato fuoco al portone d’ingresso della sua abitazione, danneggiandolo.

 

Allo stesso modo l'amministrazione esprime vicinanza e solidarietà agli amministratori giudiziari della Iam per l'incendio di alcuni pneumatici collocati davanti al cancello d'ingresso della società che si occupa di depurazione civile e industriale: «La città tutta deve saper reagire contro coloro i quali pensano di poter continuare a dettare la loro legge con la prevaricazione e con la forza della prepotenza e della sopraffazione», si ribadisce nella nota. L'amministrazione Comunale di Gioia Tauro, infine «riconferma tutto il suo impegno per portare avanti una battaglia per la legalità e contro il crimine organizzato».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio