Troppa attesa al pronto soccorso, infermiere minacciato e preso a schiaffi

L'episodio si è verificato nel reparto di prima emergenza dell'ospedale Pugliese di Catanzaro. All'operatore aggredito sono stati attribuiti dieci giorni di prognosi 

di Luana  Costa
18 settembre 2019
07:01
377 condivisioni

Una nuova aggressione si è consumata ai danni di un operatore sanitario. Di nuovo teatro di violenza è diventato il pronto soccorso dell'ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro. L'episodio si è verificato nella notte tra lunedì e martedì, quando un uomo che aveva accompagnato un anziano familiare al pronto soccorso si è improvvisamente scagliato, schiaffeggiandolo, contro un infermiere in servizio al triage. L'utente era appena giunto al pronto soccorso, intorno alle 23, e dopo essere stato accettato al triage era stato informato di una lunga attesa. Nel reparto di prima emergenza si trovavano, infatti, oltre quaranta persone, a molte delle quali era stato attribuito un codice colore rosso. L'uomo dopo aver dapprima minacciato l'infermiere attraverso il vetro, lo ha poi raggiunto attraversando il reparto schiaffaggiandolo e minacciandolo. L'operatore è stato soccorso dai colleghi presenti nell'unità operativa e sul posto sono giunti i carabinieri. La prognosi attribuita all'operatore è di dieci giorni mentre ieri mattina il primario dell'unità operativa di Medicina d'Accettazione e d'Emergenza, Giuseppe Masciari, ha presentato un verbale alla polizia.

 

Luana Costa

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio