Inchiesta Anas: i contatti della ‘Dama nera’ con la ‘ndrangheta

Antonella Accroglianò avrebbe avuto rapporti con esponenti della ‘ndrangheta delineando così ‘preoccupanti infiltrazioni di associazioni mafiose nella pubblica amministrazione’

di Redazione
27 novembre 2015
17:58
Condividi

Antonella Accroglianò, la ‘Dama Nera’, arrestata nell’ambito dell’inchiesta che ha lo scorso 22 ottobre ha scosso i vertici Anas, potrebbe aver avuto rapporti con la criminalità organizzata calabrese.

 

È quanto evidenziato dal Tribunale del riesame di Roma che spiega come la condotta di Antonella Accroglianò ponga ‘inquietanti prospettive investigative’ dovute ai contatti che la dirigente Anas avrebbe avuto con esponenti della 'ndrangheta, contatti che avrebbero generato 'preoccupanti infiltrazioni di associazioni di stampo mafioso nei gangli vitali della pubblica amministrazione, proprio nel settore delle infrastrutture di determinante importanza per lo sviluppo del Paese e soprattutto del Sud'.(AGI)

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio