M'hamed Garouan, l’Iman di Sellia Marina: ‘In quello che è successo a Parigi non c’entra l’Islam’

Intervista del ‘Quotidiano del Sud’ a l’Iman di Sellia Marina, la moschea inserita nell’elenco delle sedi islamiche con alto rischio di infiltrazioni terroristiche

di redazione
24 gennaio 2015
10:09
Condividi

Sellia Marina - Parla M'hamed Garouan, l’Iman di Sellia Marina, la moschea finita nell’elenco dei servizi segreti italiani tra quelle con maggior rischio di infiltrazioni terroristiche. In un intervista, rilasciata al “Quotidiano del Sud” dice: “Non c’è nessun pericolo. I musulmani sono qui solo per cercare un pezzo di pane. L’Islam, la nostra religione, dice che non si può ammazzare nessuno, nemmeno gli animali”.  Parla anche degli attentati di Parigi e dice: “In quello che è successo a Parigi non centra l’Islam. Isis, Al Quaeda e quelli che fanno la guerra non sono legati all’Islam, ma fanno quello che hanno nella loro testa”.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio