Crotone, indagati 4 finanzieri infedeli che svelavano segreti d'indagine

VIDEO | Dominus dell'operazione un finanziere in pensione che attraverso i rapporti con due in servizio otteneva informazioni coperte da segreto d'ufficio

di Luana  Costa
17 gennaio 2020
15:01
2977 condivisioni

All'alba di mercoledì mentre le fiamme gialle di Crotone eseguivano le misure cautelari scaturite dall'inchiesta Thomas (per i dettagli CLICCA QUI), un altro gruppo di finanzieri era impegnato in una serie di perquisizioni domiciliari all'interno delle abitazioni di quattro colleghi accusati di aver violato le banche dati del comando e di aver fornito informazioni coperte da segreto d'ufficio.

 

Dominus dell'operazione di "controspionaggio" è Donato D'Amelio, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, finanziere in pensione che avrebbe utilizzato l'operatività garantita dai suoi ex colleghi in servizio, Giuseppe Condemi e Roberto Triolo, per fornire dettagli sulle indagini in corso. I due luogotenenti sono accusati di violazione di segreto d'ufficio ma per Triolo l'accusa è aggravata dal'aver favorito le cosche crotonesi. Entrambi avendo facile accesso alle banche dati e su istigazione di Donato D'Amelio ma anche di altri soggetti esterni, carpivano le informazioni mettendole a disposizione di alcune ditte operanti a Cutro. Indagato a piede libero anche un quarto finanziere in pensione, Domenico Ferrara.

Luana  Costa
Giornalista

Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio