Febbre alta e mal di pancia durante il torneo per i piccoli calciatori

Singolari episodi di malessere durante la manifestazione regionale Uisp ospitata a Scalea nello scorso fine settimana. Non si esclude l'intossicazione alimentare

di Salvatore Bruno
martedì 18 giugno 2019
06:52
370 condivisioni

Sarebbero almeno una ventina i bambini di età compresa tra gli otto e i dodici anni, ad avere accusato vomito, dissenteria e febbre alta, durante lo svolgimento del Torneo Uisp ospitato a Scalea nello scorso weekend, tra il 14 ed il 16 giugno. Piccoli giocatori in erba appartenenti alle categorie primi calci, pulcini ed esordienti, militanti nelle diverse squadre di calcio iscritte e provenienti da tutta la regione. Due le società più colpite: la Romualdo Montagna, costretta a rinunciare a quattro giocatori nella finale di domenica, e la Real Zumpano, dove a sentirsi male sarebbero stati in dieci, compreso uno degli allenatori.

Alcuni sono finiti al pronto soccorso

Alcuni genitori, rientrando nella serata di domenica a Cosenza, avrebbero anche accompagnato i loro piccoli al pronto soccorso pediatrico dell’Annunziata per risalire alle origini del malessere. Tra le ipotesi ci sarebbe quella della intossicazione alimentare. Secondo quanto si è appreso, i ragazzi interessati avrebbero soggiornato nel medesimo hotel con trattamento di pensione completa e pasti serviti a buffet. Ma non è escluso che anche lo sforzo atletico e le alte temperature abbiano potuto determinare la singolare epidemia. Per nessuno di loro si è reso necessario il ricovero ma solo un trattamento con terapia antivirale.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream