Occulta al fisco ricavi per 250mila euro, scoperto evasore totale a Paola

Denunciato l’amministratore e legale rappresentante della società attiva nel settore dei fabbricazione di porte e finestre in legno. L’operazione condotta dalla Guardia di finanza

di Redazione
giovedì 4 ottobre 2018
08:17
3 condivisioni

La Compagnia della Guardia di Finanza di Paola ha scoperto un evasore, che dal 2012 non ha presentato alcuna dichiarazione dei redditi pur avendo conseguito ricavi per oltre 250 mila euro.
I finanzieri hanno smascherato la società fantasma, operante nella provincia di Cosenza ed attiva nel settore dei fabbricazione di porte e finestre in legno, attraverso l’attività di controllo del territorio e l’utilizzo delle banche dati a disposizione della Guardia di Finanza, che complessivamente hanno consentito di sviluppare una specifica analisi di rischio e di rilevare significativi elementi di pericolosità sotto il profilo fiscale, originando una preordinata attività di controllo. L’attività ispettiva è stata resa particolarmente difficoltosa a causa della parziale esibizione e consegna della documentazione contabile, da parte del contribuente sottoposto a controllo. Ciononostante, anche attraverso riscontri effettuati nei confronti di numerosi operatori commerciali del settore, le Fiamme Gialle calabre hanno ricostruito la reale posizione fiscale della società, le vendite effettuate e gli utili conseguiti.
Nel corso del controllo, inoltre, è emerso che la società aveva svolto anche l’attività commerciale di vendita di prodotti per la casa, l’igiene intima, detersivi, la quale però non era stata dichiarata al fisco. Le fatture di vendita acquisite hanno consentito di calcolare anche i ricavi derivanti da quest’ultima attività nascosta. Al termine del controllo fiscale è stata rilevata, quindi, la mancata dichiarazione di ricavi per 250 mila euro e sono state calcolate imposte evase per circa 67 mila euro. Inoltre, l’amministratore e legale rappresentante della società è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria, per la commissione del reato di occultamento o distruzione di documenti contabili ed ora rischia anche la reclusione fino a sei anni.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: