Elezioni a Catanzaro: il candidato Celia ripreso con due presunti boss (VIDEO)

Fabio Celia, in corsa per il Consiglio comunale a sostegno di Enzo Ciconte, in compagnia di Nicolino Gioffrè e Costantino Lionetti

31 maggio 2017
15:37
Condividi

Sta creando imbarazzo e rischia di diventare un “caso” politico il video che riprende due personaggi - indagati ed arrestati nella recente operazione antimafia “Jonny” - in compagnia di Fabio Celia, candidato al Consiglio comunale del capoluogo di regione nelle amministrative del prossimo 11 giugno con la lista “Fare per Catanzaro” a sostegno del candidato a sindaco Enzo Ciconte.

 

E’ il 7 maggio scorso quando sul profilo facebook di Nicolino Gioffrè viene postato un video “in diretta” da un ristorante dove si stanno svolgendo balli e canti. Insieme a Gioffrè viene ripreso pure Costantino Lionetti, ed accanto a lui Fabio Celia.

 

I personaggi. Non sono per i magistrati due personaggi qualsiasi i due ripresi in compagnia del politico Fabio Celia. Entrambi, infatti, dal 15 maggio scorso si trovano in stato di arresto su provvedimento di fermo emesso dalla Dda di Catanzaro nell’ambito dell’inchiesta “Jonny” che ha disarticolato il clan Arena di Isola Capo Rizzuto e le sue diramazioni sul capoluogo di regione.

 

In particolare, Nicolino Gioffré, 42 anni, di Catanzaro, viene ritenuto “affiliato di rilievo della cosca Arena di Isola Capo Rizzuto, individuato daivertici del clan isolitano quale loro “rappresentante” per il territorio di Catanzaro” con il compito di dirigere gli affari della consorteria nel capoluogo di regione. Costantino Lionetti, 44 anni, è invece ritenuto un altro elemento di rilievo della cosca Arena, “componente della cellula catanzarese del sodalizio, con rapporti diretti con l’attuale vertice del clan e compiti di controllo della zona di Germaneto di Catanzaro”.

 

Il Video. Nel video si vede Costantino Leonetti cantare la canzone ”Erba di casa mia” di Massimo Ranieri e  scherzare davanti al suo smartphone. Il tutto in diretta Facebook e con Nicolino Gioffrè che grida:“Vota Celia”, avvicinandosi infine al politico dicendo: “Assessore, qualcosa da dichiarare per la città di Catanzaro?”. Il video continua con Celia che dichiara: «Un voto libero per tutti. Oggi non farti oscurare dal bisogno, il bisogno soffoca, si costruisce con la cultura». Con qualcuno che mostra in video il santino elettorale di Fabio Celia, si sente poi Nicolino Gioffrè rivolgersi in questi termini all’aspirante consigliere comunale di Catanzaro: «Basta, che mi sto eccitando». Quindi nuove riprese dei santini di Celia, ancora urla di Gioffrè al grido di “Vota Celia” e poi lo stesso politico che canta “Vota, vota, vota Celia. Vota per cambiare…”. 

Nel video la festa si trasforma così in una sorta di spot elettorale per il candidato Fabio Celia, con i due presunti mafiosi che lanciano un appello al voto. E così, anche alla luce delle risultanze di un’altra maxinchiesta, “Crisalide” su Lamezia Terme, ce n’è abbastanza per interrogarsi sulle persone che tanti candidati ed esponenti politici sono adusi frequentare in campagna elettorale…

 

Fabio Celia su tale cena ha inteso affidarsi ad un legale per spiegare tutti gli aspetti della vicenda.

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio