Sgominata banda dei “tombaroli”: indagati giudici, avvocati medici e farmacisti

Nomi eccellenti nell’indagine condotta dal carabinieri del comando provinciale di Crotone contro un’organizzazione dedita al traffico di reperti archeologici. Tra questi anche un noto e stimato docente

18 gennaio 2017
12:14
Condividi

Ci sarebbero giudici di pace, avvocati, medici e farmacisti tra le 35 persone indagate nell'operazione condotta dai carabinieri del Comando tutela patrimonio culturale e del Comando provinciale di Crotone contro un'organizzazione di trafficanti di reperti archeologici.

 

Traffico di reperti archeologici, arresti e perquisizioni anche in Calabria. Tra gli indagati un docente

Secondo quanto si é appreso, inoltre, da fonti investigative, lo “stimato accademico” che é tra le persone arrestate é un docente crotonese di materie letterarie con la passione dell'archeologia, Pasquale Attianese, di 70 anni.

 

La “regia” dell’esperto in archeologia dietro il trafugamento dei reperti a Capo Colonna 

 

Nei confronti dei 35 indagati sono state eseguite perquisizioni nei loro domicili e negli studi professionali, con la contestuale notifica delle informazioni di garanzia emesse dalla Procura della Repubblica di Crotone, che ha coordinato l'operazione, che è stata denominata "Tempio di Hera", dal nome di Hera Lacinia, la dea moglie di Zeus cui é intitolato il parco archeologico di Capo Colonna dove l'organizzazione di tombaroli avrebbe reperito i reperti oggetto del traffico illegale.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio