Condannato a 16 anni di reclusione rintracciato nel Milanese

Il 54enne Fernando Paparotto si era rifugiato a Sesto San Giovanni dove lavorava come operaio nel cantiere della metropolitana

di Redazione
mercoledì 10 ottobre 2018
13:34
3 condivisioni

Un 54enne pregiudicato calabrese, Ferdinando Paparotto, è stato arrestato dai carabinieri su ordine di carcerazione emessa dal Tribunale di Palmi perché condannato in primo grado a 16 anni per associazione a delinquere di stampo mafioso. I militari lo hanno rintracciato in un cantiere della metropolitana a Sesto San Giovanni, nel Milanese, dove lavorava come operaio.

 

Arrestato nel 2014 insieme ad altre 23 persone nell'ambito dell'operazione "Eclissi" dei carabinieri di Gioia Tauro sugli affari della cosca "Bellocco-Cimato" (per conto dei quali il 54 enne avrebbe custodito e spostato armi), una poi tornato a piede libero, si era allontanato dalla Calabria trovando rifugio nel milanese.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: