Colpi di pistola contro un salone di bellezza di Reggio

Non si placa l’ondata di intimidazioni che ha colpito la Calabria. Due colpi di pistola sono stati esplosi ieri sera contro la saracinesca di un salone di bellezza di Reggio

di Redazione
20 febbraio 2016
09:52
Condividi

La Calabria ancora nella morsa nel racket: ieri sera, a Reggio Calabria l’ennesimo atto intimidatorio è stato consumato ai danni di un salone di bellezza di via Sbarre Centrali.


Due colpi di pistola sono stati esplosi, intorno alle 21.30, all’indirizzo della saracinesca dell’attività commerciale, trapassandola e raggiungendo anche la vetrina retrostante.


I carabinieri hanno prontamente avviato le indagini.

 

Escalation di intimidazioni in Calabria - Volge dunque al termine una settimana che ha registrato diversi atti criminosi: dalla bomba carta fatta esplodere dinanzi gli uffici delle Autolinee Romano a Crotone, all’incendio di due escavatori, uno a Vibo ai danni della ditta impegnata nella costruzione del nuovo teatro, l’altro a Reggio di proprietà dell’impresa che fa capo al presidente di Confindustria Reggio, Andrea Cuzzocrea.

 

LEGGI ANCHE:

Bomba davanti la sede dell'azienda 'Romano' a Crotone

Intimidazione al presidente di Confindustria Reggio Cuzzocrea

Vibo, in fiamme un mezzo al lavoro per il nuovo teatro. Incendio doloso

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio