Sanità al collasso, mancano i medici: chiude il Pronto soccorso di Corigliano

Decisione «sofferta» assunta dal direttore del Ps dello spoke Corigliano-Rossano, Natale Straface, a due giorni dalla visita del commissario ad acta Cotticelli: «Non ho dottori per garantire il servizio»

di Marco  Lefosse
4 settembre 2019
16:50
2036 condivisioni

«Non ho medici per garantire il servizio h24 nei due Pronto soccorso. Pertanto sono costretto a sopprimere il servizio h24 sul PS di Corigliano in quanto impossibilitato a rimediare personale adeguato a garantire lo svolgimento delle funzioni. Decisione sofferta ma improcrastinabile». È questo quanto scrive il direttore dell’unità di Chirurgia d’urgenza e Pronto soccorso dello spoke di Corigliano-Rossano, Natale Straface, in una (l’ennesima) articolata missiva diretta ai vertici dell’Asp di Cosenza e della direzione sanitaria, al prefetto di Cosenza, Paola Galeone, e al sindaco Flavio Stasi.


Un vero e proprio cadeau per il commissario ad acta per la Sanità in Calabria, Saverio Cotticelli, che il prossimo venerdì 6 settembre sarà in visita a Corigliano-Rossano e sul territorio della Sibaritide per rendersi conto dello stato di salute della sanità pubblica. Non è la prima volta che accade di assistere a simili situazioni. Ma, oggi, le minacce che per settimane sono rimaste tali potrebbero concretizzarsi. Anzi, da quanto si apprende, il dispositivo Straface lo avrebbe già firmato e dovrebbe essere operativo già da giorno 6.


Ovviamente, da questo bailamme ne esce penalizzata la struttura del “Compagna” di Corigliano e questo perché – così come spiega lo stesso primario del Pronto soccorso – il “Giannettasio” di Rossano, pur essendo in emergenza d’organico, garantirebbe altri servizi come la guardia attiva notturna (che a Corigliano non c’è), la diagnostica radiologica completa ed il laboratorio analisi, oltre che la presenza di altre unità operative d’urgenza e di posti letto all’interno del presidio di primo soccorso.

 

LEGGI ANCHE: Emergenza sanità nella Sibaritide, vertice dei sindaci prima d’incontrare Cotticelli

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Marco  Lefosse
Giornalista
Sono Marco Lefosse, classe 1982. Giornalista pubblicista dal 2011 e Idealista nel DNA. Appena diciottenne scrivo alcuni brevi contributi sulla nuova esperienza della giovane destra calabrese per Linea, il giornale di Fiamma Tricolore diretto da Pino Rauti, e per i settimanali il Borghese e lo Stato. A gennaio del 2004 inizio a muovere i passi nei quotidiani regionali. Il mio primo “contrattino” da collaboratore lo firmo con il Quotidiano della Calabria. Nel 2006 lascio il Quotidiano e accolgo con entusiasmo l’invito dell’allora direttore de La Provincia Cosentina di  Genevieve Makaping ad entrare nella squadra della redazione ionica. Nel 2008 arriva il primo vero contratto giornalistico con Calabria Ora. Un’esperienza bellissima che ha forgiato e ben temperato la mia penna. Con onore ho lavorato, ininterrottamente fino al fallimento di questo splendido progetto editoriale nel 2014, per raccontare sempre e a tutti i costi le verità della mia città e del territorio. Parallelamente all’esperienza di Calabria Ora, nel 2011, il neo Sindaco di Rossano, Giuseppe Antoniotti, mi vuole come consulente nello staff dei collaboratori di fiducia. Nel luglio  del 2013, insieme alla collega Giusj De Luca (oggi anche mia splendida compagna di vita), fondo la CMP Agency, una giovane realtà di consulenza per la comunicazione ed il marketing. E nel gennaio 2014 proprio alla CMP è affidato il servizio di Ufficio stampa e Comunicazione istituzionale del Comune di Rossano. Ad Ottobre dello stesso anno, come consulente, seguo la campagna elettorale regionale del candidato Giuseppe Graziano. Dal 2014, chiusa la lunga parentesi dell’informazione con Calabria Ora, insieme alla nuova realtà di CMP Agency mi occupo esclusivamente di comunicazione istituzionale/commerciale e di marketing. Da Aprile 2018 fa parte della meravigliosa famiglia di LaC come corrispondente per i territori dell’alto Jonio calabrese e della neonata Corigliano-Rossano terza città della Calabria.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream