Bovalino, sgomberato immobile confiscato alla cosca Pelle-Vottari

La palazzina era occupata abusivamente. Nessun disagio per l'ordine pubblico durante l'intervento. Lo stabile è stato assegnato al piccolo comune della Locride 

di A. P.
27 marzo 2019
13:47
2 condivisioni
Auto Polizia e Carabinieri
Auto Polizia e Carabinieri

Nei giorni scorsi, gli agenti della Polizia di Stato, Carabinieri Guardia di Finanza hanno completato a Bovalino lo sgombero di un intero edificio, occupato illecitamente, confiscato alla cosca Pelle-Vottari: una delle ‘ndrine più potenti dell’intera Locride con ramificazioni in Piemonte e in Nord Europa. Nel settembre dello scorso anno già nella stessa palazzina era stato sgomberato un appartamento; per gli altri quattro locali le forze dell’ordine hanno dovuto, però attendere la decorrenza dei termini per l’esecuzione dello sfratto. Scaduti i 120 giorni, con il coordinamento della Prefettura, tutto l’immobile è stato sgomberato.

 

A conclusione dell’operazione, che si è svolta senza disagi e tensioni per l’ordine pubblico, il bene è stato consegnato al comune di Bovalino così come deciso dall’agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Il Palazzo del Governo rende noto infine, che sono in programma altri interventi di sgombero oggetto già delle prossime riunioni tecniche di coordinamento, presiedute dal Prefetto Michele di Bari, cui seguiranno i tavoli tecnici disposti dal questore di Reggio Calabria.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio