Giallo di Bisignano, il Dna conferma: il corpo trovato nel dirupo è di Luigi Fumarola

Il giovane sarebbe stato ucciso a colpi d’arma da fuoco. Mercoledì i funerali nella cattedrale del piccolo centro cosentino

di Salvatore Bruno
29 settembre 2019
16:15
151 condivisioni

Adesso ci sono anche gli esami del Dna a confermare quanto i familiari già sapevano, per aver riconosciuto i vestiti e le scarpe, fin dal giorno del ritrovamento di quel corpo nei pressi del Mucone, in contrada Serricella, al confine tra i territori di Acri e Bisignano. Il giovane senza vita rinvenuto nel giorno di Ferragosto in fondo ad un burrone era proprio Luigi Fumarola. Aveva 25 anni. La sua scomparsa era stata denunciata nel mese di luglio. Secondo quanto si è appreso, il ragazzo sarebbe stato ucciso a colpi di arma da fuoco. Già padre nonostante la giovane età, campione di kick boxing, reduce da un periodo di lavoro svolto in Germania, la sua morte è avvolta da un alone di mistero su cui indagano i carabinieri e la Procura della Repubblica di Cosenza. Mercoledì prossimo 2 ottobre saranno celebrati i funerali nella chiesa Cattedrale.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista

Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche.

...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio