BIMBO MUORE DOPO PARTO CESAREO IN OSPEDALE, A VIBO APERTA UN'INCHIESTA

I genitori hanno sporto denuncia alla polizia. La Procura ha sequestrato le cartelle cliniche della madre e del nascituro

3 giugno 2014
00:00
Condividi

VIBO VALENTIA - Il parto cesareo dieci giorni dopo la naturale scadenza del periodo di gestazione. Ma il bambino non ce l’ha fatta. I genitori del piccolo deceduto nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale “Jazzolino” di Vibo hanno sporto denuncia in Questura. La polizia ha informato l’autorità giudiziaria che ha aperto un’inchiesta disponendo il sequestro delle cartelle clinica della mamma e del nascituro.

 

Disposta l'autopsia. Il magistrato ha anche disposto l’autopsia sul corpicino del piccolo. L'esame sarà effettuato nelle prossime ore dal medico anatomo-patologo. Dalla gioia per l’arrivo di una nuova vita al dolore per una perdita al momento inspiegabile. Tutto nel giro di poche ore. Quelle trascorse tra l’ultimo ricovero in ospedale e l’urgenza dell’intervento in sala parto. I genitori, una coppia di Tropea, sono disperati. Vogliono sapere come è perché il loro bambino non c’è più.     

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio