Meeting Italia/Iran: nella delegazione italiana anche il docente catanzarese Raimondi

Una grande soddisfazione per l'Ateneo catanzarese e per il Foro calabrese che vede uno dei suoi giuristi impegnato in una delle più importanti Assise internazionali di comparazione

21 settembre 2016
13:41
Condividi

Si è svolto nei giorni scorsi a Roma, presso il Consiglio Superiore della Magistratura, il Terzo Meeting internazionale Italia/Iran sui diritti umani nella giustizia penale.

 

Del tema hanno dibattuto le due Delegazioni nazionali, composte da quindici fra i maggiori giuristi dei due Paesi nel campo dei diritti umani nel diritto e nel processo penale internazionale.

 

La Delegazione italiana è presieduta da M. Cherif Bassiouni, professore di diritto Penale nella Saint Paul University di New York; la Delegazione iraraniana è presieduta da Mohammad Javad Larijani, Secretary of the High Council of Human Rights.

 

Nella Delegazione Italiana, con il prof. Giorgio Malinverni, giudice della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo e Professore di diritti umani nell'Università di Ginevra, il prof. Giorgio Spangher, Ordinario di Procedura penale è già Preside della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Roma La Sapienza, Fausto Pocar, Ordinario di Diritto Internazionale nell'Università statale di Milano, già Presidente della Corte Internazionale dell'Aia, Vincenzo Militello, Ordinario di Diritto Penale nell'Università di Palermo, anche l'avvocato e docente nell'Università della Magna Graecia, Nunzio Raimondi.

 

Si tratta di una grande soddisfazione per l'Ateneo catanzarese e per il Foro calabrese che vede uno dei suoi giuristi impegnato in una delle più importanti Assise internazionali di comparazione, a livello interstatuale, fra sistemi penalistici così diversi.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio