«Che bella bimba! Identica al papà…». E la mamma sbrocca

Anche se alla piccola manca sono la barba per essere la copia spiccicata del padre, non ditelo mai alla madre: si offenderà a morte

di Antonella  Mangano
giovedì 11 gennaio 2018
13:27
Condividi

Il seguente scritto, prendetelo come un consiglio.
Il consiglio di una vostra amica del cuore da seguire. Me ne sarete grati. Per SEMPRE.
Incontrate una coppia di amici che ha da poco avuto un bimbo, o che non vedete da qualche tempo ed il cui bimbo è cresciuto.
Non ci pensate nemmeno un attimo, anche se vi verrà spontaneo. Non cincischiate.
Qualsiasi cosa succeda, dopo i convenevoli, ricordatevi di dire: "Ma è uguale alla mamma!"
Si. Anche se incontrate me, la ricciolina e quel milanese che non è altro del suo papà. E se notate che a lei manca solo la barba per essere uguale a lui.
Armatevi di tutta l'ipocrisia possibile nella vostra vita e dite quella semplice frase.
Non abbiate timore che il papà si offenda. Abbiatene che lo faccia la mamma.
Si, perché non dimenticatevi che è colei che si è fatta tutto il lavoro sporco. Tutto.

Prendete me, per esempio: dieci mesi di gestazione (si. Dieci.), pubalgia dal terzo mese con conseguente camminata a papera,
calci e e tip tap sulla vescica, ombelico fuoriuscito, capezzoli infuocati, 18 chili in più, ed infine parto da film horror.
Permettete almeno la soddisfazione nel sentirmi dire che mi somiglia? Anche se nel profondo so che non è vero?
Voi non lo sapete, ma quando invece dite che somiglia al papà, non si hanno pensieri carini su di voi, no no...

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Antonella  Mangano
Giornalista
Ciao, mi chiamo Antonella Mangano, sono una mamma, una donna, una zia, una moglie, una delle admin della pagina MaCs - Mamme a Cosenza e scrivo. Scrivo sempre, anche quando non dovrei farlo. Scrivo per il mio blog www.lamangano.com, scrivo su MaCs, ho scritto un libro, ne sto scrivendo un altro, scrivo su Facebook, scrivo su Whatsapp, scrivo soprattutto quando la mia piccola Mia me lo consente e da oggi scrivo anche qui. Nel dettaglio, scrivo del mio essere mamma. La più bella esperienza che possa capitare di scrivere a chi, come me, ama condividere.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: