lunedì 27 febbraio 2017 | 10:43
Sport

SERIE A | Il Crotone pensa all’esonero di Nicola. Ma perché adesso?

Radiomercato punta su Gigi De Canio. Ma i tifosi rossoblu si chiedono il perché di una eventuale mossa così in ritardo da parte della società pitagorica. A cosa servirebbe adesso?

di Alessio Bompasso

E’ stato il primo e potrebbe essere l’ultimo gol segnato da Marco Borriello al Crotone formato Serie A. Il suo timbro al 24’ del secondo tempo sa di sentenza definitiva sul campionato pitagorico e sulle ultime possibilità salvezza del club rossoblu.

 

Ma il Marco “nazionale” potrebbe avere scritto anche un’altra parola fine. Quella sul rapporto tra Davide Nicola e la società calabrese.

 

Il futuro è De Canio? Il tecnico di Luserna non è mai stato così distante dalla Calabria come nelle ultime ore. Radiomercato lo vorrebbe già con le valige in mano. Al suo posto si fa il nome di Gigi De Canio, specializzato in salvezze. Condizione che la società rossoblu al momento non ha nè confermato né smentito. E potrebbe essere proprio questa la notizia rispetto ad un recente passato in cui da subito i massimi dirigenti avevano negato un esonero rinnovando la fiducia al suo allenatore.

 

Perché solo adesso? Se l’indiscrezione fosse vera, a questo punto, però la  società di via Giovanni Paolo II, dovrà spiegare il perché di uno “scossone” in panchina adesso e non qualche settimana fa, quando le speranze di restare in Serie A erano molte di più di quelle di oggi.

Guarda anche

Ambiente, l'operazione Spiagge e fondali puliti approda a Tropea

Gratteri: «Le mafie non sparano più, fanno meno rumore per corrompere»

Antimafia, Santelli (vice) denuncia Morra (presidente): «Voleva incastrare anche me»

Grotta del Prete, Italia Nostra replica: «Nessuna campagna denigratoria in atto»

San Nicola Arcella, sospeso lo sgombero della Grotta del Prete

Questa pagina usa i cookies. Accetto