Impigliata e ferita da ami e corde, salvata una tartaruga a Zambrone

VIDEO | È stata affidata alla Guardia costiera e al centro recupero di Montepaone. L'operazione condotta davanti a centinaia di bagnanti e numerosi bambini, che hanno assistito ad una grande lezione d'amore per il mare

di P. C.
domenica 30 giugno 2019
19:35
225 condivisioni
La tartaruga salvata a Zambrone
La tartaruga salvata a Zambrone

Una bella pagina d'amore per l'ambiente, che racconta anche la bellezza e la ricchezza delle coste calabresi, sempre più minacciate però dall'inquinamento che rischia di minare uno straordinario ecosistema. L'hanno scritta Domenico Brogna, Rosario Franzé e Carlo Grillo, che questo pomeriggio, al largo di Zambrone, nello specchio acqueo antistante il camping Calabria Verde, hanno salvato un magnifico esemplare di tartaruga, impigliata e ferita da ami e cordami arrotolati attorno ad un vecchio contenitore, probabilmente usato come galleggiante da qualche pescatore.

I tre uomini l'hanno caricata su una barca e l'hanno condotta a riva. A questo punto è stata allertata la Guardia costiera che a sua volta ha sollecitato l'intervento del Centro di recupero di Montepaone, alle cui cure è stata quindi affidata. La tartaruga, malgrado la disavventura, appare in buona salute e presto potrebbe tornare al suo habitat naturale. In spiaggia grande partecipazione emotiva da parte di bagnanti e turisti presenti alle operazioni di salvataggio. Presenti soprattutto molto bambini, che hanno assistito ad una vera lezione d'amore per il nostro mare ed il suo meraviglioso patrimonio.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

P. C.
Giornalista
Pietro Comito, che ha iniziato la propria carriera professionale a Rete Kalabria e Radio Onda Verde, è stato redattore del Quotidiano della Calabria dal 2002 al 2005, quindi dal 2006 al 2012 caposervizio di Calabria Ora, dove ha guidato le redazioni di Vibo Valentia, Reggio Calabria, Gioia Tauro, Siderno e Catanzaro. Dal 2012 al 2014 è stato nuovamente in servizio al Quotidiano, dove ha guidato, nella veste di caposervizio, la redazione di Vibo Valentia. Nel 2011 ha ritirato il Premio Agenda Rossa conferito ai giornalisti minacciati dalla 'ndrangheta. Sempre nel 2011 è stato insignito del Premio Paolo Borsellino. Ha pubblicato per la Newton Compton e per la Città del Sole Edizioni ed ha collaborato alla realizzazione del Dizionario enciclopedico delle mafie redatto da Castelvecchi Editore. Esperto di cronaca nera e giudiziaria, negli ultimi anni è stato tra i giornalisti calabresi più esposti nell'informazione sulla criminalità organizzata.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream