Quello strano colore marrone del fiume Crati -VIDEO

Il fenomeno ha richiamato l'attenzione dei cittadini di Cosenza e dei carabinieri forestali. Presente anche una schiuma sospetta

di Salvatore Bruno
sabato 4 agosto 2018
11:53
32 condivisioni

Lo strano fenomeno delle acque scure del Crati ha attirato l’attenzione dei passanti , nel tratto in cui il fiume attraversa il centro storico della città di Cosenza. Chiaramente visibile anche una strana schiuma, affiorante sulla superficie dell’acqua ma soprattutto in prossimità delle briglie, lungo le due rive del fiume. L’episodio sarebbe attenzionato dai carabinieri forestali che avrebbero avviato una serie di rilievi e di accertamenti per verificare l’origine del presunto inquinamento.

Inquinamento o fenomeno naturale?

Questa colorazione di un marrone intenso, potrebbe anche essere la naturale conseguenza di un forte temporale, anzi, di una vera e propria bomba d’acqua, abbattutasi a monte di Cosenza, nei pressi della sorgente del fiume, e che avrebbe smosso il fondale. Ma rimane il sospetto che possa trattarsi anche di altro. Non è un caso che la prefettura di Cosenza, con apposita ordinanza, abbia decretato il divieto di circolazione di veicoli adibiti allo spurgo di pozzi neri nelle ore notturne fino al 15 settembre prossimo.

Diverse aree non collettate al sistema fognario

In provincia le abitazioni prive di collettamento alla rete fognaria sono centinaia, in particolare nelle aree rurali. Il rischio di uno smaltimento non corretto dei reflui e delle acque nere, è sempre dietro l’angolo. Nel Crati finivano anche i fanghi non depurati dell’impianto di Coda di Volpe, come certificato dall’inchiesta Cloaca Maxima. L’attenzione delle istituzioni sul fiume più lungo ed importante della Calabria, è dunque costantemente accesa. Anche perché nella loro lunga corsa fino al mar Jonio, le acque sono impiegate per le coltivazioni di prodotti agricoli destinati a finire sulle nostre tavole.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: