Marina di Gioiosa, locali della guardia medica in stato di totale degrado

FOTO e VIDEO | Nella struttura, dove vengono anche vaccinati i bambini, da sette mesi non vengono effettuate le pulizie e e la raccolta dei rifiuti. La denuncia di Natale Bianchi del Movimento 5 stelle

di Ilario  Balì
giovedì 27 settembre 2018
16:00
44 condivisioni

La fotografia perfetta dello stato di disorganizzazione della sanità nella Locride. Nella struttura sanitaria della Guardia Medica di Marina di Gioiosa da mesi nessuno è stato mai inviato per provvedere alla pulizia e l’igiene dei locali, utilizzati quotidianamente dai cittadini per necessità di assistenza specialistica e per la vaccinazione dei bambini. L’unico bagno a disposizione dei pazienti è lasciato all’incuria e al degrado. Sui muri crepe aperte e vistose macchie di umidità. Nelle toilette un tanfo degno dei peggiori autogrill in autostrada e sacchi di spazzatura mai raccolta. Un luogo ormai ridotto ai minimi termini, non pulito come dovrebbe essere.

 

Natale Bianchi, attivista del Movimento 5 Stelle da sempre impegnato nel sociale, ha più volte denunciato il caso agli organi competenti. Ma lettere e appelli non hanno portato nessun esito.

«Quello che appare più rilevante – sostiene Bianchi - è il pericolo di contrarre infezioni da parte dei pazienti, spesso con difese immunitarie compromesse o non ancora pienamente efficienti come è il caso dei piccoli portati a vaccinarsi. Tanti cittadini – continua - non capiscono questa grave mancanza di dovuto intervento da parte delle istituzioni preposte alla difesa della salute pubblica e si chiedono se debbano ricorrere a gesti eclatanti per far cessare quella che appare come un’indecente illegalità».

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Ilario  Balì
Giornalista
Trentatre anni, giornalista con una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria. Sin da ragazzo il suo interesse è stato rivolto al giornalismo e alla comunicazione. A fine 2004 ha sostenuto il tirocinio universitario presso l’ufficio stampa del Comune di Reggio Calabria. Il contatto con un quotidiano vero e proprio nel 2006, da collaboratore con Calabria Ora (poi L'Ora della Calabria). La collaborazione si è intensificata dal 2010 fino alla chiusura (giugno 2014), periodo nel corso del quale alla normale attività di collaboratore è seguita quella di redattore. Da settembre 2015 a maggio 2016 ha collaborato come pagellista per la testata calciomercato.it. Da ottobre 2016 a maggio 2017 ha ricoperto l’incarico di redattore nel quotidiano regionale Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: