Depurazione e inquinamento, Legambiente bacchetta Regione e Governo

VIDEO | Nella tre giorni del circolo di Cittanova presentato anche il Rapporto annuale sulle ecomafie 

di Agostino Pantano
24 agosto 2019
14:27
28 condivisioni

Nulla cambia nella depurazione in Calabria, i fondi si spendono ma la Regione rimedia solo infrazioni dall’Ue. È implacabile Legambiente che nella festa del circolo di Cittanova ha ribadito le critiche di sempre. Antonio Nicoletti, componente della segreteria nazionale del Cigno verde, ha inoltre criticato il ministro dell’Ambiente, per non aver voluto ancora dare una nuova governance al Parco d’Aspromonte. La festa, organizzata dal circolo presieduto da Maria Sorrenti, è stata anche l’occasione per fare il punto sulle emergenze di cui soffre la Piana di Gioia Tauro. «La maggior parte dei Comuni non fa la raccolta differenziata – ha denunciato la presidente – e per il decimo anno il fiume Mesima risulta inquinamento oltre ogni soglia minima». Nella tre giorni di Cittanova, infine, è stato fatto il punto rispetto alla necessità di rafforzare la rete dei movimenti locali che assieme a Legambiente intendono fare azione di denuncia e sensibilizzazione.  

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Agostino Pantano
Giornalista
Agostino Pantano, giornalista professionista, 43 anni, vive a San Ferdinando. È stato corrispondente dei quotidiani Gazzetta del Sud e Il Domani della Calabria. Dal 2006 al 2010 ha diretto la redazione di Gioia Tauro di Calabria Ora. Con altri colleghi, usciti dal giornale per contestare la linea editoriale, ha fondato Il Corriere della Calabria, un periodico e un sito on line per cui ha lavorato come redattore. Ha collaborato con Le Cronache del Garantista e L’Unità. Ha diretto il mensile A Sinistra e la Web Tv Pianainforma.   Dal 2010 al luglio 2016 è stato al centro di un caso giudiziario tra i più gravi nella storia del giornalismo italiano: processato due volte per la sua inchiesta sullo scioglimento per mafia del consiglio comunale di Taurianova, e in un caso per il reato di “ricettazione di notizie”, è stato assolto in entrambe le occasioni.   È componente del Consiglio nazionale dell’Unci (Unione nazionale cronisti italiani). È iscritto all’associazione “Articolo 21”. E’ laureato in Scienze Politiche con una tesi sulla storia del V° Centro siderurgico di Gioia Tauro.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio