La spiaggia di Campora invasa dalle “scarpette di Venere”

Si chiama Cymbulia peronii ed è una piccola specie di plancton che lascia come traccia del suo passaggio delle piccole schegge trasparenti. Un fenomeno raro e difficile da osservare

di Redazione
giovedì 26 aprile 2018
14:37
325 condivisioni

Un’invasione di plancton che ha lasciato sulla spiaggia di Campora San Giovanni una distesa di piccole schegge trasparenti. Un fenomeno raro e difficile da osservare alle nostre latitudini, che riguarda, ha spiegato il biologo marino Luciano Bernardo, specie planctoniche e di mare aperto solo occasionalmente arrivano sottocosta.

 

Si tratta di tre specie in particolare. La Janthina pallida, un organismo a forma di chiocciola che galleggia grazie a una zattera di bolle su cui depone delle uova di colore rosa. C’è poi la Salpa maxima che si nutre di plancton e non è urticante. Infine, l'esemplare che offre lo spettacolo più suggestivo e che è stata avvistata sulla spiaggia di Campora. Si tratta del mollusco interno della Cymbulia peronii, o ‘farfalla di mare’ che nuota utilizzando due piccole ali gelatinose e che per la sua bellezza è soprannominata 'scarpetta di Venere'.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: