Istat, al Sud si uccidono più uomini

Le cinque regioni più colpite dal fenomeno sono Campania, seguita da Calabria, Puglia, Sardegna e Sicilia

di Redazione
giovedì 15 novembre 2018
14:39
14 condivisioni

Nelle regioni del Mezzogiorno si uccide di più. Secondo l'ultimo rapporto Istat, spetta al Sud il primato di omicidi commessi tra il 2015 e il 2017, con un tasso pari all'1,01 per 100mila abitanti di questa ripartizione (rispetto allo 0,67 del dato totale nazionale). Seguono le Isole (0,86 per 100mila abitanti).

 

Per gli omicidi di donne non c'è una localizzazione geografica prevalente, anche se il valore più alto si registra al Centro, mentre quello più contenuto riguarda il Sud, per quanto riguarda gli uomini, le cinque regioni più colpite dal fenomeno sono Campania, seguita da Calabria, Puglia, Sardegna e Sicilia. La Calabria, tuttavia, si discosta fortemente dalle altre per l'entità del calo degli omicidi rispetto al triennio di riferimento precedente (2012-2014), con un decremento doppio (-64,3%) rispetto a quello dell'Italia nel suo complesso.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: