Discarica a cielo aperto nei pressi di un torrente, una denuncia

Individuata l’area a Corigliano Rossano a ridosso del fiume Gennarito. L’operazione condotta dalla Guardia di finanza

di Redazione
lunedì 4 febbraio 2019
09:20
Condividi

Nell’ambito delle ordinarie attività di servizio, i militari della sezione operativa navale di Corigliano Calabro, nel corso di un’attività di tutela dei beni demaniali, nel territorio comunale di Corigliano Rossano, hanno individuato un’area pubblica, a ridosso del torrente Gennarito, dove era stato abbandonato un consistente quantitativo di rifiuti, derivanti dallo scarto di lavorazione di autocarrozzerie.

I finanzieri, sulla base di indizi rinvenuti sui rifiuti oggetto dell’abbandono, hanno celermente avviato un’attività info-investigativa che ha consentito di risalire all’autocarrozzeria ove era ancora presente un’autovettura in riparazione dalla quale proveniva uno dei ricambi oggetto dell’abbandono.

I militari hanno così identificato il presunto responsabile, titolare della ditta, che è stato, quindi, denunciato alla competente Procura di Castrovillari, segnalato per l’applicazione della prevista sanzione amministrativa che, nel caso di specie, va fino a un massimo di 26.000 euro, e obbligato alla bonifica dell’area inquinata.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: