Crotone, troppi disagi nelle contrade nord: i cittadini vogliono risposte - VIDEO

Da troppi anni rimangono irrisolti i problemi legati all'acqua, alle fogne e alla viabilità

di Giuseppe Laratta
lunedì 2 luglio 2018
15:05
8 condivisioni

Chiedono risposte ai problemi che affrontano ogni giorno i cittadini di Cantorato, Bucchi e Cannoniere, contrade a nord di Crotone. Secondo quanto ha riferito una delegazione ai nostri microfoni, la zona è abbandonata in modo assoluto.

Tra tutte le varie problematiche a spiccare è quella che riguarda l'acqua, distribuita dalle 8 di mattina fino alle ore 16 da almeno quindici anni; le “stradelle” interne sono piene di buche e ricettacoli di serpi, topi e qualsivoglia insetto presente in campagna. Un altro problema è quello della fogna inesistente, visto che le abitazioni sono provviste di pozzi neri che, periodicamente, vengono ripuliti dai cittadini stessi, tramite una ditta, a loro spese. I lavori di competenza comunale, li svolgono gli abitanti della zona - in una sorta di fai-da-te urbano tra la pulizia e il taglio delle erbacce – nonostante poi arrivino comunque le tasse da pagare per servizi non effettuati.


A questo si aggiungono altri disservizi legati al trasporto urbano
, non dipendenti dalla ditta che svolge il servizio bus, ma per le strade strette che non permettono ai mezzi di poter servire tutto il territorio delle contrade. Idem gli scuolabus, con bambini e ragazzi che devono percorrere un tragitto a piedi fino all'arteria principale – svegliandosi ancora prima la mattina - per prendere i mezzi e andare a scuola. Inoltre il prezzo che i genitori pagano per lo scuolabus è superiore rispetto a realtà vicine, come nei paesi di Rocca di Neto o Strongoli. Non per ultima, una problematica importante riguarda la pulizia del letto del fiume Esaro, a due passi dalle abitazioni, che presenta un vasto bosco ai bordi, e questo potrebbe creare un problema nei periodi invernali, quando le piogge sono consistenti, poiché il corso è deviato e l'acqua non defluisce bene.


In tutti questi anni si sono rivolti al Comune per trovare una soluzione definitiva, ricevendo risposte vaghe e nessun intervento incisivo.
Per questo motivo, hanno deciso di riunirsi precedentemente in assemblea, e poi denunciare la situazione alla stampa. Nel prossimo incontro, che dovrebbe essere programmato a breve, inviteranno il sindaco o un membro della Giunta proprio nelle contrade, affinchè possano vedere con i loro occhi quanto accade e trovare una soluzione definitiva.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Giuseppe Laratta
Giornalista
Giornalista pubblicista dal 2015, inizia a muovere i primi passi a 16 anni approdando a Radio Studio 97, emittente radiofonica a copertura provinciale, in qualità di regista, speaker e dj, con una collaborazione durata dal 2004 al 2017. Nel 2011, grazie a un tirocinio universitario, inizia un percorso con l'Arteria Music Label, etichetta discografica indipendente di Bologna, dove cura la parte social, i contatti con gli artisti, e la redazione di articoli promozionali delle produzioni musicali. Nel gennaio del 2013, dopo la parentesi universitaria, rientra nella sua Crotone dove intraprende l'attività giornalistica a Esperia Tv, emittente televisiva a copertura regionale, per due anni, nei quali ottiene il patentino di giornalista pubblicista, iscrivendosi all'apposito albo nel luglio del 2015. Nel 2016 cura i rapporti con la stampa per il candidato e futuro sindaco pitagorico Ugo Pugliese; nello stesso anno inizia a collaborare con le testate locali CrotoneOk e il Rossoblu – conclusa a dicembre 2017 – e con Il Quotidiano del Sud, che continua ancora. Nel gennaio 2018 entra a far parte della redazione di LaC News 24 come corrispondente da Crotone e provincia. Ha una grande passione per la musica, la lettura, e suona il pianoforte dall'età di 14 anni.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: