OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Sport

Superlega, la Callipo non vuole smettere di sognare

I giallorossi preparano la sfida contro Perugia che potrebbe regalare il sorpasso su Monza e l’aggancio a Piacenza

di Alessio Bompasso
giovedì 5 gennaio 2017
11:17
1 condivisioni
Tonno Callipo
Tonno Callipo

Prima il campionato. Poi la coppa. Prima Perugia. Poi Civitanova. Un passo alla volta per continuare a sognare. Con i piedi ben piantati a terra, si intende. La Tonno Callipo Vibo è tornata in palestra. Davanti agli occhi un finale di stagione intenso nell’anno del ritorno in Superlega. Dodici mesi fa la battaglia infinita con Sora. Oggi la possibilità concreta di scrivere altre pagine importanti sul libro di storia di massima serie. Il gruppo di coach Kantor studia da grande e punta dritto su Perugia. Casa della Sir Safety dello “Zar” Ivan Zaytsev e dell’ex Simone Buti. Solo due dei pezzi pregiati di una squadra che sprizza qualità da ogni poro. Una squadra completamente diversa da quella affrontata un girone fa al PalaValentia, quando i giallorossi strapparono un punto in un infinito match chiuso 3-2 per gli umbri. Perugia si leccò le ferite e da qual momento in poi praticamente non sbagliò più un colpo. Viene da cinque vittorie di fila e nell’ultimo mese ha fatto meglio anche della schiacciasassi Civitanova squadra che la Callipo affronterà il 12 gennaio nel quarto di finale di coppa Italia. Ma questa è un’altra storia. Prima c’è Perugia e l’obiettivo sorpasso, ai danni di Monza, in classifica. Poi tutto il resto. Un passo alla volta. 

 

Alessio Bompasso

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Volley, Soverato ritenta l’assalto alla coppa Italia di A2
Prossimo Articolo
Lega pro, la Vibonese esonera Costantino. Contattato Erra
Alessio Bompasso
Giornalista
Alessio Bompasso è nato il 2 agosto del 1983 a Vibo Valentia. Da “grande” sognava di fare il giornalista ed entrare nelle case dei calabresi per raccontare le notizie giornaliere. Il sogno si è trasformato in realtà, approdando a Rete Kalabria (ora LaC) nel 2008. Il suo appeal da “normal person” lo rende tra i più apprezzati anchorman calabresi. Non ama prendersi troppo sul serio, ma quando si parla di sport si trasforma in una “macchina da guerra” (questo è il suo soprannome nell’ambiente). Sorriso smagliante e ritmo tambureggiante, le sue armi principali. Cocciuto e puntiglioso, i suoi difetti. Calcio e pallavolo, i suoi punti di forza ( ha  praticato entrambe le discipline ma non è mai stato un fenomeno, da li la scelta, più azzeccata, di raccontare lo sport attraverso le colonne di un quotidiano o le immagini della Tv). Ama le statistiche e nei suoi articoli non disdegna di inserirle qua e là. Dal 2013 è corrispondente sportivo, dalla provincia di Vibo Valentia, per la “Gazzetta del Sud”. Ha avuto il pregio e l’onore di ricevere parecchi riconoscimenti in giro per la Calabria, ma, il suo premio più importante lo ritira ogni giorno, entrando, in punta di piedi, nelle case dei calabresi. Come sognava di fare da “grande”. Mail: bompasso@lactv.it

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: