OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Sport

SERIE A | Il Crotone pensa all’esonero di Nicola. Ma perché adesso?

Radiomercato punta su Gigi De Canio. Ma i tifosi rossoblu si chiedono il perché di una eventuale mossa così in ritardo da parte della società pitagorica. A cosa servirebbe adesso?

di Alessio Bompasso
lunedì 27 febbraio 2017
10:43
7 condivisioni

E’ stato il primo e potrebbe essere l’ultimo gol segnato da Marco Borriello al Crotone formato Serie A. Il suo timbro al 24’ del secondo tempo sa di sentenza definitiva sul campionato pitagorico e sulle ultime possibilità salvezza del club rossoblu.

 

Ma il Marco “nazionale” potrebbe avere scritto anche un’altra parola fine. Quella sul rapporto tra Davide Nicola e la società calabrese.

 

Il futuro è De Canio? Il tecnico di Luserna non è mai stato così distante dalla Calabria come nelle ultime ore. Radiomercato lo vorrebbe già con le valige in mano. Al suo posto si fa il nome di Gigi De Canio, specializzato in salvezze. Condizione che la società rossoblu al momento non ha nè confermato né smentito. E potrebbe essere proprio questa la notizia rispetto ad un recente passato in cui da subito i massimi dirigenti avevano negato un esonero rinnovando la fiducia al suo allenatore.

 

Perché solo adesso? Se l’indiscrezione fosse vera, a questo punto, però la  società di via Giovanni Paolo II, dovrà spiegare il perché di uno “scossone” in panchina adesso e non qualche settimana fa, quando le speranze di restare in Serie A erano molte di più di quelle di oggi.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
SERIE D | Scivolone del Rende, la Palmese si avvicina
Prossimo Articolo
VOLLEY A2 | Soverato centra l’obiettivo, a Palmi non basta Tiffany
Alessio Bompasso
Giornalista
Alessio Bompasso è nato il 2 agosto del 1983 a Vibo Valentia. Da “grande” sognava di fare il giornalista ed entrare nelle case dei calabresi per raccontare le notizie giornaliere. Il sogno si è trasformato in realtà, approdando a Rete Kalabria (ora LaC) nel 2008. Il suo appeal da “normal person” lo rende tra i più apprezzati anchorman calabresi. Non ama prendersi troppo sul serio, ma quando si parla di sport si trasforma in una “macchina da guerra” (questo è il suo soprannome nell’ambiente). Sorriso smagliante e ritmo tambureggiante, le sue armi principali. Cocciuto e puntiglioso, i suoi difetti. Calcio e pallavolo, i suoi punti di forza ( ha  praticato entrambe le discipline ma non è mai stato un fenomeno, da li la scelta, più azzeccata, di raccontare lo sport attraverso le colonne di un quotidiano o le immagini della Tv). Ama le statistiche e nei suoi articoli non disdegna di inserirle qua e là. Dal 2013 è corrispondente sportivo, dalla provincia di Vibo Valentia, per la “Gazzetta del Sud”. Ha avuto il pregio e l’onore di ricevere parecchi riconoscimenti in giro per la Calabria, ma, il suo premio più importante lo ritira ogni giorno, entrando, in punta di piedi, nelle case dei calabresi. Come sognava di fare da “grande”. Mail: bompasso@lactv.it

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: