OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Sport

Daspo di cinque anni per il dirigente dell'Audax Ravagnese, avrebbe minacciato l'arbitro

L'episodio contestato risale alla partita del 26 novembre scorso tra la squadra reggina e la A.C. Scillese

di Redazione
sabato 20 gennaio 2018
18:11
1 condivisioni

Il Questore di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, ha emesso un provvedimento di Daspo per la durata di cinque anni nei confronti del dirigente della squadra di calcio Audax Ravagnese. L'uomo, durante l'incontro disputato il 26 novembre scorso tra la sua squadra e quella della A.C. Scillese, valido per il campionato di Prima categoria, avrebbe minacciato il direttore di gara.

 L'arbitro, in conseguenza del comportamento del dirigente, si era visto costretto a ritardare l'inizio della partita, sino all'arrivo delle forze dell'ordine a tutela della sua incolumità. Insieme al provvedimento di divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono tutte le manifestazioni calcistiche, di qualsiasi serie e categoria, al dirigente è stato imposto anche l'obbligo di presentazione negli uffici di polizia in occasione degli incontri disputati dalla "Audax Ravagnese" per un periodo di tempo, determinato dalla magistratura, di due anni.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: