OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Sport

CALCIO | Lotta salvezza: mai così tante calabresi invischiate. Ecco chi rischia la retrocessione

Dalla Serie A alla Serie D tante formazioni di casa nostra chiamate a difendere la categoria. Già praticamente spacciato il Sersale nel massimo torneo dilettanti. Poche speranze per il Crotone in massima serie e per la Vibonese in Lega Pro. Più chance per Catanzaro e Reggina

di Alessio Bompasso
mercoledì 1 marzo 2017
12:07
10 condivisioni

Lotta salvezza senza precedenti in Calabria. Dalla Serie A alla Serie D è tutto un brivido lungo la schiena. Nel massimo torneo servirebbe un miracolo al Crotone per mantenere la categoria. Dodici partite alla fine, nove punti da recuperare a due palle al piede come Pescara e Palermo che rendono la strada ancora più tortuosa.

 

Il cammino in Serie C. Poco cambia in Lega Pro dove su quattro cugine calabresi tre rischiano di salutare il professionismo. Situazione complicatissima per la Vibonese a due passi dalla retrocessione diretta e a ben nove dalla salvezza. Con undici partite ancora da giocare l’aritmetica non condanna ma è improbabile immaginare i rossoblu fuori dalle paludi play-out. Pantano con cui attualmente devono fare i conti anche Catanzaro e Reggina. La loro situazione è meno grave rispetto ai monteleonesi ma non tranquillissima. Fondamentali le prossime tre partite che si chiuderanno con il derby del “Granillo” tra amaranto e rossoblu di Vibo.

 

Sersale spacciato. Situazione molto simile nel massimo torneo dilettanti dove la matricola Sersale è ormai vicinissima al ritorno in Eccellenza, il Castrovillari ad oggi sarebbe retrocesso per via del distacco superiore ai sette punti nei confronti della sestultima squadra. condizione che da regolamento condanna allo scivolamento anche la terzultima in graduatoria generale. Continua a sperare, invece il Roccella, che dopo il successo sul Pomigliano potrebbe aver ritrovato la spinta giusta per festeggiare la terza salvezza di fila.

 

Alessio Bompasso

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
LEGA PRO | Una giornata di squalifica per Silvestri (Vibonese), Sirri (Catanzaro) e Mungo (Cosenza)
Prossimo Articolo
BASKET | Ufficiale il divorzio tra la Viola e Marco Laganà
Alessio Bompasso
Giornalista
Alessio Bompasso è nato il 2 agosto del 1983 a Vibo Valentia. Da “grande” sognava di fare il giornalista ed entrare nelle case dei calabresi per raccontare le notizie giornaliere. Il sogno si è trasformato in realtà, approdando a Rete Kalabria (ora LaC) nel 2008. Il suo appeal da “normal person” lo rende tra i più apprezzati anchorman calabresi. Non ama prendersi troppo sul serio, ma quando si parla di sport si trasforma in una “macchina da guerra” (questo è il suo soprannome nell’ambiente). Sorriso smagliante e ritmo tambureggiante, le sue armi principali. Cocciuto e puntiglioso, i suoi difetti. Calcio e pallavolo, i suoi punti di forza ( ha  praticato entrambe le discipline ma non è mai stato un fenomeno, da li la scelta, più azzeccata, di raccontare lo sport attraverso le colonne di un quotidiano o le immagini della Tv). Ama le statistiche e nei suoi articoli non disdegna di inserirle qua e là. Dal 2013 è corrispondente sportivo, dalla provincia di Vibo Valentia, per la “Gazzetta del Sud”. Ha avuto il pregio e l’onore di ricevere parecchi riconoscimenti in giro per la Calabria, ma, il suo premio più importante lo ritira ogni giorno, entrando, in punta di piedi, nelle case dei calabresi. Come sognava di fare da “grande”. Mail: bompasso@lactv.it

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: