OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Sport

BASKET | La Viola Reggio risorge e torna a sperare nella salvezza. Ecco le tappe fondamentali

Al PalaCalafiore cade Roma. Decisivo il prossimo turno contro Fermentino, la squadra da sorpassare in classifica per restare in Lega 2

di Alessio Bompasso
lunedì 27 febbraio 2017
09:01
Condividi

In riva allo Stretto l’aria torna respirabile. La Viola Reggio rialza la testa in campionato. Lo fa dopo sette sconfitte di fila battendo davanti al suo pubblico l’Eurobasket. La squadra che avrebbe potuto condannare definitivamente i neroarancio spezzando ogni speranza salvezza. E invece. Al Pala Calafiore i ragazzi di coach Paternoster ritrovano lucidità sotto canestro a tanta grinta in fase difensiva.

 

Da partente a decisivo. Eroe di serata Alan Voskuil. La guardia statunitense con passaporto danese è un macigno in retina per i capitolini. Era dato per partente e invece a partire è solo la testa dell’Eurobasket.  Nei momenti decisivi del match toglie dal cilindro un paio di bombe da tre punti consecutive che fanno malissimo alla squadra ospite, sbarcata in Calabria per consolidare la propria posizione in classifica.

 

La corsa alla salvezza. Staccata Scafati l’obiettivo è adesso raggiungere Ferentino distante 4 lunghezze.  Solo superando i ciociari, avversari diretti il prossimo 12 marzo, la Viola potrà festeggiare la salvezza diretta senza passare dal trita ossa dei play out.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
SERIE A | Crotone-Cagliari 1-2: Stojan illude, Joao Pedro e Borriello portano via i tre punti
Prossimo Articolo
SERIE D | Scivolone del Rende, la Palmese si avvicina
Alessio Bompasso
Giornalista
Alessio Bompasso è nato il 2 agosto del 1983 a Vibo Valentia. Da “grande” sognava di fare il giornalista ed entrare nelle case dei calabresi per raccontare le notizie giornaliere. Il sogno si è trasformato in realtà, approdando a Rete Kalabria (ora LaC) nel 2008. Il suo appeal da “normal person” lo rende tra i più apprezzati anchorman calabresi. Non ama prendersi troppo sul serio, ma quando si parla di sport si trasforma in una “macchina da guerra” (questo è il suo soprannome nell’ambiente). Sorriso smagliante e ritmo tambureggiante, le sue armi principali. Cocciuto e puntiglioso, i suoi difetti. Calcio e pallavolo, i suoi punti di forza ( ha  praticato entrambe le discipline ma non è mai stato un fenomeno, da li la scelta, più azzeccata, di raccontare lo sport attraverso le colonne di un quotidiano o le immagini della Tv). Ama le statistiche e nei suoi articoli non disdegna di inserirle qua e là. Dal 2013 è corrispondente sportivo, dalla provincia di Vibo Valentia, per la “Gazzetta del Sud”. Ha avuto il pregio e l’onore di ricevere parecchi riconoscimenti in giro per la Calabria, ma, il suo premio più importante lo ritira ogni giorno, entrando, in punta di piedi, nelle case dei calabresi. Come sognava di fare da “grande”. Mail: bompasso@lactv.it

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: