OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Sanità

Lamezia, ospedale: approvata la messa a norma del blocco operatorio

Consegnati oggi i nuovi parcheggi riservati ai dipendenti della struttura sanitaria lametina. In via di conclusione i concorsi per primario

di L. C.
sabato 6 maggio 2017
14:29
8 condivisioni

Il direttore generale dell'Asp di Catanzaro Giuseppe Perri ha illustrato questa mattina, alla presenza del direttore amministrativo Giuseppe Pugliese e dei primari dell'ospedale “Giovanni Paolo II di Lamezia Terme, le attività messe in campo per migliorare la funzionalità del nosocomio e soprattutto i lavori di messa a norma e riorganizzazione della struttura sanitaria. Sempre oggi sono stati consegnati i nuovi parcheggi riservati ai dipendenti della struttura sanitaria di via Arturo Perugini.

 

In particolare, il dg Perri ha annunciato che è stata elaborato un progetto per la messa in sicurezza del blocco operatorio dell’ospedale, delle sale parto e dell’endoscopia, con un impegno economico a carico del bilancio aziendale, attraverso soluzioni innovative previste dal nuovo codice degli appalti, che prevede anche l'intervento privato: “Tutti i tecnici coinvolti, a cominciare dai direttori dei dipartimenti delle aree chirurgiche, – ha spiegato Perri – hanno contribuito ad elaborare questa ipotesi riorganizzativa del blocco operatorio, formulando alla fine il giudizio di pubblica utilità. Inoltre, la direzione ha chiesto l’affiancamento dell’Anac al fine di rendere quanto più trasparente il processo di gara di evidenza pubblica. Siamo in attesa delle dovute autorizzazioni regionali che, se acquisite, renderanno possibile la gara d’appalto al termine della quale potranno essere aggiudicati i lavori che dovranno durare circa un anno e che renderanno il blocco operatorio più moderno e funzionale insieme alle sale parto ed ai locali per le pratiche endoscopiche”.

 

Inoltre, ha spiegato il dg, “stiamo aspettando i finanziamenti necessari per rifunzionalizzare l’ospedale di Lamezia Terme, allocando in maniera diversa i reparti ospedalieri, in una logica di organizzazione dipartimentale, così come previsto dalla riorganizzazione aziendale. Siamo in fase avanzata – ha aggiunto - nell’applicazione dell'atto aziendale, abbiamo nominato i direttori dei dipartimenti, delle strutture complesse, delle semplici dipartimentali e delle semplici subarticolazione di struttura complessa”.

 

Il prossimo 23 maggio sarà espletato il concorso per il posto di primario dell'unità operativa di Cardiologia e Unità di Terapia Intensiva Coronarica e, a seguire, verranno espletati gli altri quattro concorsi (U.O. Pronto Soccorso, U.O. Ortopedia e Traumatologia, U.O. Direzione Medica Presidio, U.O. Anestesia e Rianimazione) più altri tre autorizzati successivamente con il “discusso” DCA 50/2017 (U.O Chirurgia Generale e U.O. Pediatria dell’ospedale di Lamezia Terme e U.O. Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale di Soverato).

 

l.c.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Sanità: in Italia è allarme morbillo. In Calabria solo 18 casi
Prossimo Articolo
Cosenza, il conflitto sulla posizione del nuovo ospedale e la soluzione pensata da Magarò
L. C.
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: