OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Salute

Catanzaro, Pugliese: intese tra le aziende per sfoltire il pronto soccorso

L’incontro voluto dal sindaco Sergio Abramo ha messo al tavolo i direttori chiamati a sottoscrivere protocolli per diminuire i disagi dei pazienti

di L. C.
lunedì 22 gennaio 2018
17:22
3 condivisioni

Per diminuire il carico di utenti del pronto soccorso dell’ospedale Pugliese verranno sottoscritti, nel giro di una settimana, nuovi protocolli d’intesa finalizzati a incrementare la sinergia fra l’azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio, quella ospedaliero-universitaria Mater Domini e l’Azienda sanitaria provinciale. È questo il risultato incassato dal sindaco Sergio Abramo con la riunione presieduta oggi a Palazzo De Nobili.

 

I dg

All’incontro promosso dal primo cittadino, affiancato dall’assessore delegato ai rapporti col sistema sanitario, Concetta Carrozza, hanno partecipato i vertici del Pugliese-Ciaccio, Giuseppe Panella (direttore generale), Nicola Pelle (sanitario) e Peppino Masciari (responsabile medicina d’urgenza), della Mater Domini, Antonio Belcastro (commissario straordinario) e Caterina De Filippo (direttore sanitario), dell’Asp, Giuseppe Perri (dg), Giuseppe Giuliano (direttore amministrativo), Amalia De Luca (sanitario), Eliseo Ciccone (responsabile servizio 118) e Antonio Talesa (direttore dipartimento area centro del 118).

 

Il cronoprogramma

Entro la prossima settimana verrà dunque indetta dal dg dell’Asp una conferenza dei servizi che servirà a normare in maniera ancora più puntuale la collaborazione fra i tre enti sanitari. Lo scopo è quello di alleggerire il carico di utenti che ricorrono al pronto soccorso del Pugliese diminuendo i disagi dei pazienti. I protocolli d’intesa dovrebbero essere sottoscritti prima del vertice sulla sanità catanzarese, e in particolare sulla realizzazione del nuovo ospedale del capoluogo e sul processo di integrazione fra il Pugliese-Ciaccio e la Mater Domini, convocato dal sindaco Abramo per il prossimo 31 gennaio negli uffici del commissario per l’attuazione del piano di rientro, a Palazzo Alemanni.

 

Punti fermi

“Questo secondo incontro sulle problematiche del pronto soccorso – ha detto il sindaco – è servito a porre altri punti fermi nel percorso di collaborazione fra il Pugliese-Ciaccio, la Mater Domini, l’Asp e il suo servizio di 118. È un altro passo avanti rispetto alla riunione della settimana scorsa, e ci consentirà di raggiungere, nell’arco di qualche giorno, un risultato fondamentale nell’ottica della necessaria riduzione dei disagi degli utenti del pronto soccorso del nostro ospedale. Nessuno ha la bacchetta magica, però è possibile centrare risultati essenziali con un’organizzazione più regolamentata”.

 

l.c.

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

L. C.
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: