OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Politica

Cosenza, Salerno e Sconosciuto in consiglio comunale. Rinviata la discussione sulle linee programmatiche

L'assise di Palazzo dei Bruzi ha proceduto alla surroga dei neo assessori De Cicco e Spataro. Un minuto di raccoglimento per il lutto in casa Guccione

di Salvatore Bruno
lunedì 20 marzo 2017
12:09
1 condivisioni

Tra i punti all'ordine del giorno del consiglio comunale di Cosenza convocato per oggi 20 marzo, vi era anche la discussione sulle linee programmatiche del sindaco e dell'esecutivo.

 

Ma l'assise di Palazzo dei Bruzi è stata rinviata a data da destinarsi su richiesta della opposizione, in virtù del grave lutto che ha colpito il consigliere Carlo Guccione, al quale è mancato il papà proprio nel giorno di San Giuseppe.

 

Il consiglio ha osservato un minuto di raccoglimento anche per commemorare la scomparsa del padre di monsignor Francesco Nolè, arcivescovo di Cosenza Bisignano, e del papà di Giampaolo Calabrese, dirigente del Settore Cultura del comune.

 

Damiano Covelli, capogruppo del Pd, ha ricordato la figura di Francesco Guccione, convinto sostenitore del Partito Comunista.

 

Subito dopo si è proceduto alla surroga di Michelangelo Spataro e di Francesco De Cicco, nominati in giunta al posto di Vittorio Sgarbi e Fedele Bisceglia. Sono così subentrati in consiglio comunale i primi dei non eletti delle liste Forza Cosenza e Cosenza Libera, Carmelo Salerno e Pasquale Sconosciuto.

 

Salvatore Bruno

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Catanzaro, amministrative: De Marco verso l’investitura, Rizza ci pensa
Prossimo Articolo
Catanzaro, fornitura acqua: 19 milioni di debito verso la Regione
Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: