OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cultura e Spettacolo

Al teatro Rendano di Cosenza “Una festa esagerata”

Applausi e consensi per la divertente commedia proposta dall’attore e regista Vincenzo Salemme

sabato 10 dicembre 2016
12:05
4 condivisioni

Risate e applausi a scena aperta al Teatro Rendano di Cosenza. “Una Festa Esagerata”, l'ultima commedia di Vincenzo Salemme, fa il pieno di pubblico e di consensi. Questa volta il comico napoletano veste i panni di Gennaro Parascandalo, un padre di famiglia intrappolato tra i preparativi del ricevimento per i 18 anni della figlia, interpretata da Flavia Stellato, e organizzato in grande stile dalla moglie, l’ottima Teresa Del Vecchio, disposta a calpestare ogni tipo di valore morale pur di proseguire la propria scalata nell'alta società.

 

E così, quando la morte improvvisa dell’anziano inquilino del piano di sotto mette a rischio i festeggiamenti, madre e figlia non si fanno scrupoli nel costringere il povero Salemme a trovare una soluzione. Il risultato sarà esilarante. Uno spettacolo valido nella trama e negli allestimenti, imperniato sulla figura di Salemme, apparso in grande forma.

 

Ma convincono e divertono anche gli altri personaggi: il secondino del palazzo Antonio Guerriero, aspirante portiere, il sacerdote dall'accento di Battipaglia Nicola Acunzo e Antonella Cioli, la stravagante figlia del vicino di casa. Si ride e si riflette sulla corsa all'apparire e sulla ipocrisia dei comportamenti, dettati dall'interesse e non dall'umanità, con un cameo finale dedicato al grande Eduardo De Filippo.

 

Cosenza risponde con il sold out per entrambe le date di programmazione della commedia e con diversi minuti di applausi al termine di una serata disturbata soltanto dal caldo eccessivo della sala.


Salvatore Bruno

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
A Cosenza il libro “Mi pare si chiamasse Mancini”
Prossimo Articolo
Ubriaco picchia mamma e fratello, arrestato
Salvatore Bruno
Salvatore Bruno
Giornalista

Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche.


Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria.


Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: