OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cultura e Spettacolo

Rotary Club, una visione nuova della città di Cosenza

Al centro dell’appuntamento rotariano la visione di una città che sta cambiando, anche in virtù delle scelte architettoniche e stiliste del sindaco Mario Occhiuto

di Fiorenza  Gonzales
sabato 14 gennaio 2017
13:14
1 condivisioni

“Puntiamo su Cosenza, una città alle prese con il suo futuro”, è stato il tema dell’iniziativa organizzata dal Rotary Club Cosenza nord. Al centro dell’appuntamento rotariano la visione di una città che sta cambiando, anche in virtù delle scelte architettoniche e stiliste dell’architetto Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza ed invitato a relazionare sul tema.

 

Pietro Leo, presidente del club service, ha tenuto a precisare che l’impegno del Rotary va anche nella direzione di mettere a disposizioni le proprie professionalità a servizio della città. «Il Rotary - aggiunge Leo - si sta indirizzando alle tematiche del territorio; ha organizzato eventi sul tema del terremoto, dei rifiuti della giustizia e della sanità. Oggi, l'invito al sindaco Occhiuto è stato voluto affinché il primo cittadino ci esponga la sua idea, il suo progetto ed il suo sogno di Cosenza. Questa è una città che si sta svegliando, conclude il presidente Leo, ed il Rotary vuole dimostrare di stare vicino alla città e ai suoi problemi e vuole essere un soggetto promotore di idee ed una fucina di attività finalizzate allo sviluppo ed alla valorizzazione del nostro territorio».

 

Discutere sul futuro di questa città «vuol dire anche discutere sulla crescita non solo urbanistica ma anche sociale ed economica di Cosenza. Uno scenario che fa intravedere quello che può essere il risultato finale, aggiunge Mario Occhiuto. Una città cambia con processi che vengono portati avanti da chi amministra in sinergia con tutte le categorie sociali, conclude il sindaco di Cosenza, ed i cambiamenti si potranno apprezzare nel tempo».

 

Fiorenza Gonzales

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Politeama di Catanzaro, la Belle Époque rivive con “Gran Cafè Chantant”
Prossimo Articolo
Notte dei Licei, a Cosenza successo per l’iniziativa
Fiorenza  Gonzales
Giornalista
E' giornalista professionista, laureata in Filosofia ed in Scienze della Comunicazione, ambedue con lode. Direttore responsabile di ottoentrenta.it, collabora con l’Università della Calabria dal 2003 tenendo seminari su Uffici Stampa e Comunicazione Pubblica. Nel 2007 ha curato il progetto di ricerca dell'Università della Calabria sulla "Comunicazione per le attività culturali" della Regione Calabria. Nella stessa Università, dove è cultore della materia in Storia del Giornalismo, ha tenuto lezioni su Comunicazione Pubblica ed Ufficio Stampa, Comunicazione e giornalismo, E-learning, Informazione giornalistica, Donne e giornalismo.   Ha iniziato a scrivere per passione che poi ha trasformato in un lavoro a tempo pieno. Referente territoriale per oltre un decennio di Datastampa, la più prestigiosa agenzia di rassegna stampa telematica italiana, si è formata nella redazione di Teleuropa Network, diventando il volto di punta dell’emittente televisiva calabrese. Tra le sue esperienze anche quella di curatrice dell’Ufficio Stampa di numerosi di numerosi enti ed eventi di cultura e spettacolo tra cui Moda Movie, manifestazione consolidata a livello internazionale. È stata, inoltre, addetto stampa del comune di Cosenza e direttore responsabile della TV Civica della stessa amministrazione. Ha curato l'Ufficio Stampa di candidati a sindaco per le campagne elettorali dei comuni nella provincia di Cosenza.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: